tania cagnotto mamma

Neo mamme vip del 2018, ecco chi sono

Sono appena passati due mesi dall’inizio del 2018, ma sono già state diverse le nascite vip del nuovo anno. Sportive, attrici e cantanti sono diventate mamme per la prima volta, per la seconda e la terza, spesso anche anticipando la data presunta del parto.

Ecco chi sono le mamme vip del 2018:

tania cagnotto mamma

Tania Cagnotto: la tuffatrice, oro alle Olimpiadi di Rio nel 2016, aveva annunciato la sua gravidanza dopo il matrimonio con Stefano Parolin. La piccola Maya è arrivata con qualche settimana di anticipo lo scorso 23 gennaio.

Jessica Alba e Cash Warren: l’attrice e il consorte, sposati dal 2008, sono diventati genitori per la terza volta con un po’ di anticipo la notte del 31 dicembre con la nascita di Hayes, terzo figlio dopo Honor Marie di 9 anni e Haven Garden di 6. 

kate e william, gravidanza

Mamme vip, le star in dolce attesa nel 2018

Chi saranno le mamme vip del 2018? Dopo le nascite vip del 2017 anche il nuovo anno sembra ricco di nascite di bambini e bambini che riceveranno una certa attenzione, figli di coppie celebri del mondo dello spettacolo, dello sport, della nobiltà.

Ma ecco le future mamme vip del 2018.

kate e william, gravidanza

William d’Inghilterra e Kate Middleton sono in attesa del terzo figlio dopo George e Charlotte: l’annuncio è arrivato a sorpresa lo scorso settembre. Un fulmine a ciel sereno dopo mesi e mesi di infondate indiscrezioni sulla presunta terza gravidanza della Duchessa. 

alimentazione, dieta, fertilità, fecondazione eterologa, test, anomalie, I gemelli nati alla 37esima settimana sarebbero meno a rischio

Svezia, app contraccettiva sotto accusa

Si chiama Natural Cycles ed è una app contraccettiva usata come una specie di alternativa (affidabile) alla pillola e molto diffusa soprattutto in Svezia: la app però è finita sotto accusa all’Agenzia nazionale per la sicurezza dei farmaci visto che sono stati 37 i casi di gravidanza riportati tra le donne che utilizzano l’applicazione come metodo contraccettivo.

test, anomalie, I gemelli nati alla 37esima settimana sarebbero meno a rischio

L’ente svedese ha però deciso di avviare un’indagine in seguito ai dati pervenuti da uno studio sull’ospedale Södersjukhuset di Stoccolma: 600 le donne prese in considerazione che nel lasso di tempo che intercorso da settembre a dicembre 2017, avevano chiesto di poter abortire all’interno della struttura.

gravidanza, tavola, natale,

Gravidanza, la dieta dopo le feste di Natale

Nonostante i buoni propositi di dicembre, le feste di Natale e di inizio anno possono aver causato qualche strappo alla regola: a anche in gravidanza, nonostante non sia permesso “mangiare per due” si potrebbe aver accumulato qualche chilo di troppo.

gravidanza, tavola, natale,

Nessun dramma però: rivedendo la propria alimentazione e le proprie abitudini, si possono perdere agevolmente i chili accumulati durante le feste e tornare in forma. I consigli della dottoressa Diana Scatozza, medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione ad indirizzo dietologico-dietoterapico a Milano mirano proprio a correggere l’alimentazione e tornare in forma abbinando sempre il movimento fisico, almeno 30 minuti di camminata al giorno. 

Natale, ecco perché si concepiscono più figli

Sarà l’atmosfera delle feste, saranno i giorni di riposo, ma pare proprio che a Natale le coppie siano nettamente propense a concepire di più. Non si tratta di una semplice supposizione visto che la conferma arriva da uno studio dell’Università dell’Indiana, pubblicato sulla rivista Scientific Reports.

famiglia tavola Natale, allergia tavola, natale, bambini

Anche in Italia la ricerca sembrerebbe trovare una certa conferma visto che i dati ISTAT parlano chiaro: nel periodo delle feste si registra l’aumento di ricerche e argomenti legati al sesso e alla gravidanza e nove mesi dopo si assiste a un aumento delle nascite. 

gravidanza, tavola, natale,

Natale a tavola, i consigli durante la gravidanza

Se siete in dolce attesa, dimenticate il vecchio detto che è necessario mangiare per due: e non è il caso di trincerarsi dietro scuse del genere per poter mangiare più del necessario soprattutto in momenti come il occasione del Natale fra pranzi e cene luculliane.

gravidanza, tavola, natale,

La raccomandazione, arriva da Paloma Ramos, nutrizionista dell’Ivi, l’Istituto valenciano di infertilità che suggerisce i cibi da  evitare rigorosamente nel menù delle feste. 

ringiovanimento ovarico, Prima gravidanza tessuto ovarico trapiantato

Ringiovanimento ovarico, che cos’è

Si chiama ringiovanimento ovarico e sembra essere la nuova metodologia alla porta delle donne per poter sopperire alla carenza di riserva ovarica per via dell’età, per la menopausa precoce o per altre ragioni. Ma che cos’è esattamente il ringiovanimento ovarico? Si tratta di un intervento di riattivazione della riserva ovarica della donna: ogni donna è infatti dotata di una precisa riserva ovarica, il patrimonio di follicoli di cui dispone fin dalla nascita e che diminuiscono nel corso della sua fertile dalla prima mestruale fino alla menopausa.

ringiovanimento ovarico, Prima gravidanza tessuto ovarico trapiantato

La tecnica del ringiovanimento ovarico in realtà è alquanto complessa e consiste nella riattivazione di follicoli presenti nelle ovaie attraverso un processo che utilizza le cellule staminali favorendone la maturazione e quindi consentendo l’inizio di un’ipotetica gravidanza. 

ovulazione, muco cervicale

Muco cervicale, come individuarlo

Che alla ricerca di una gravidanza o che tenti di evitare una gravidanza, per ogni donna è importante imparare a conoscere il proprio corpo e a conoscere in particolare il muco cervicale che si presenta in un particolare momento del ciclo mensile. Le perdite vaginali sono diverse proprio in base al periodo mestruale, ma il muco cervicale è particolarmente importante visto che indica in particolare il momento dell’ovulazione.

ovulazione, muco cervicale

Il muco cervicale è una sostanza viscosa che si presenta con un colore variabile che va biancastro al giallastro composto da diversi filamenti: viene prodotto in realtà fin  dall’inizio del ciclo mestruale che coincide con l’inizio delle mestruazioni, ma in scarsa quantità.

depressine post par, mamma, Poesie sui bambini appena nati

Depressione post partum, svelate le cause?

La depressione post partum? Potrebbe essere influenzata anche da una serie di fattori, dal mese del parto alla durata della gravidanza alla somministrazione dell’anestesia.

 

depressine post par, mamma, Poesie sui bambini appena natiLo suggerisce uno studio condotto dal Brigham & Women’s Hospital di Boston e presentato al Congresso in corso della Società americana di anestesiologia: i ricercatori sono partiti dalla volontà di capire se potessero esserci alcuni fattori che potessero influire sul rischio di sviluppare la depressione post partum e magari di prevenirli.

alimentazione, dieta, fertilità, fecondazione eterologa, test, anomalie, I gemelli nati alla 37esima settimana sarebbero meno a rischio

Vaccino antinfluenzale in gravidanza, si può fare?

Puntuale come ogni inverno sta per tornare l’influenza ed è quasi disponibile il vaccino antinfluenzale per poter evitare di essere contagiati o quanto meno di poter essere colpiti da una forma più lieve del virus: ma le donne in gravidanza possono vaccinarsi o c’è qualche controindicazione per loro?

I gemelli nati alla 37esima settimana sarebbero meno a rischio

Secondo le autorità sanitarie nazionali e internazionali il vaccino è consigliato anche perle donne in stato di gravidanza: in Italia in particolare la vaccinazione viene consigliata a partire dal secondo trimestre. 

depressine post par, mamma, Poesie sui bambini appena nati

Neomamme, ansia e frustrazione dalla lettura de manuali di puericultura

Manuali su manuali per crescere al meglio i neonati? Meglio che le neo mamme si tengano alla larga da letture del genere che potrebbero finire per essere controproducenti finendo per aumentare il senso di inadeguatezza delle donne incidendo negativamente sul loro benessere. La conferma arriva da uno studio dell’università di Swansea, in Gran Bretagna condotto proprio per poter analizzare le influenze sul benessere delle neomamme da parte degli innumerevoli libri di puericultura che prolificano giorno dopo giorno.

mamma, Poesie sui bambini appena nati

Condotta dalla dottoressa Amy Brown, specialista di salute materna e infantile, ed effettuata su 354 madri con bambini di età compresa fra gli zero e i dodici mesi, la ricerca ha dimostrato che la metà delle mamme coinvolte ha provato maggiore ansia dopo la lettura dei libri manifestando sintomi depressivi, bassa autostima, ma anche paura di fallire. 

pillola mano, pillola mano, Ivo

Ivg farmacologica in regime ambulatoriale, scatta la petizione

L’appello arriva da Emma Bonino, ex ministro e prima firmataria di una petizione presentata Cara dei deputati il 21 settembre e rivolta al ministro della Salute Beatrice Lorenzin che chiede che l’interruzione volontaria di gravidanza farmacologica possa essere effettuata anche in regime ambulatoriale. 

pillola mano, pillola mano, Ivo

“La legge 194 ha bisogno di un tagliando, poiché molto è cambiato anche dal punto di vista scientifico dal 1978” sostiene la Bonino che è intervenuta alla presentazione della petizione promossa anche dall’Associazione Amica, dall’Associazione Luca Coscioni e dall’Associazione italiana per l’educazione demografica (Aied). 

gravidanza automobile, auto

Gravidanza, come guidare in sicurezza

Cinture di sicurezza devono essere sempre allacciate e ventre alla giusta distanza dal volante: queste le indicazioni indispensabili da seguire per una guida sicura in gravidanza come indicato dal dipartimento di Sviluppo della Sicurezza dell’auto in Seat.

gravidanza automobile, auto

La cintura di sicurezza deve essere sempre allacciata anche durante la gravidanza, ma con particolare attenzione: la fascia orizzontale deve essere posizionata il più in basso possibile in modo tale che possa appoggiarsi sotto la pancia senza esercitare la pressione sul feto. 

KATE MIDDLETON, IPERMERESI GRAVIDICA, GRAVIDANZA

Iperemesi gravidica, cause, sintomi e cura

Esiste da sempre, ma da qualche anno a questa è diventato un disturbo particolarmente famoso: parliamo dell’Hyperemesis Gravidarum o iperemesi gravidico, disturbo che affligge Kate Middleton in attesa del terzo figlio.

Forti nausee, perdita di peso e vomito sono i sintomi già vistosi di questo disturbo neppure troppo diffuso fra le gestanti che colpisce generalmente una donna su 100: Kate Middleton è una di loro.

KATE MIDDLETON, IPERMERESI GRAVIDICA, GRAVIDANZA

La Duchessa ha già sofferto del disturbo nel corso della sua prima gravidanza, nel 2013 con l’arrivo del primogenito George, nel 2015, con l’arrivo della piccola Charlotte e adesso con il terzo Royal baby che non le sta risparmiando problemi di salute.