Viaggiare in gravidanza: missione possibile.

di Micol 7

viaggio/1Viaggiare in gravidanza è possibile? Sì, basta solo seguire alcune raccomandazioni. Nessuna gravidanza è uguale all’altra, è dunque evidente che prima di partire bisognerà valutare alcuni elementi come in quale epoca gestazionale ti trovi e se presenti dei fattori di rischio, condizioni che aumentano il rischio di patologia e che necessitano perciò di una maggiore prudenza e attenzione.

Il secondo trimestre di gravidanza è sicuramente il periodo migliore per affrontare un viaggio, sono ormai trascorsi i primi tre mesi e con loro si sono attenuate le nausee, la sonnolenza ed il malessere. Il tuo corpo si è ormai adattato alla gravidanza. Affrontare un viaggio più avanti non è proibito ma potrebbe essere solo più faticoso.

Indipendentemente dal tipo di viaggio che stai per affrontare, sarà utile prendere alcune precauzioni per migliorare il tuo benessere e la tua sicurezza.

  • Passeggia spesso, quasi ogni ora: serve ad evitare il gonfiore alle gambe, che a volte può essere molto intenso e fastidioso.
  • Metti delle scarpe comode e degli abiti che non costringono.
  • Mangia poco e spesso: soprattutto mangia frutta o crackers per prevenire la nausea.
  • Prendi solo i farmaci che ti ha prescritto il ginecologo.
  • Fai un controllo dal medico prima di partire.
  • Se stai per affrontare un viaggio molto lungo fai un elenco degli indirizzi che ti potrebbero essere utili, come un ginecologo di zona e un ospedale con un reparto di ostetricia. Potrà tornati utile qualora avvertissi quale malessere.

La scelta del mezzo con cui affrontare il viaggio dipende dai chilometri che devi percorre. Un viaggio in macchina non deve essere più lungo di sei ore. Ricordati di indossare sempre la cintura di sicurezza, non fa assolutamente male al tuo bambino ma anzi lo protegge da eventuali impatti bruschi. Anche il treno rappresenta una buona alternativa, hai spazio per passeggiare e non ha nessuna controindicazione.

Se invece decidi di viaggiare in aereo ci sono alcune cose da sapere. In generale quasi tutte le compagnie aeree accettano a bordo donne in stato di gravidanza fino alla trentaseiesima settimana, per questo è bene portare un certificato che attesti in quale settimana ti trovi. Al momento della prenotazione fatti assegnare un posto lungo il corridoio, potrai alzarti spesso per camminare e per andare in bagno; vestiti a strati così potrai coprirti e scoprirti a tuo piacimento; ricordati di bere spesso ma evita tassativamente le bevande gassate, ti darebbero una fastidiosa sensazione di gonfiore. Le navi da crociera possono rappresentare un mezzo di viaggio comodo e rilassante, dovresti solo accertarti che ci sia del personale medico a bordo e che soprattutto tu non soffra di mal di mare, nelle tue condizioni sarebbe di certo amplificato!

Hai deciso di viaggiare all’estero? Andrai in un paese del Sudamerica, in Africa oppure in Asia? Allora ricordati che puoi incorrere nella cosiddetta diarrea del viaggiatore, un problema che per te può essere serio. Consulta il tuo medico e porta con te dei medicinali specifici per questo problema. In ogni caso se seguirai alcune semplici regole potrai prevenire questo disturbo:

  • Bevi solamente acqua pura imbottigliata e bevande leggere.
  • Non usare ghiaccio nelle bevande, non bere dalla bottiglia ed usa preferibilmente bicchieri di carta.
  • Evita la frutta fresca e la verdura a meno che non venga precedentemente cotta e sbucciata.
  • Fai attenzione ai cibi crudi o poco cotti (possono anche essere veicolo di toxoplasmosi).
  • Accertati che il latte sia pastorizzato.

Non mi resta che augurarti buon viaggio.