Prendere l’aereo in gravidanza

di Redazione Commenta

Prendere l’aereo durante la gravidanza è ormai un evento abbastanza comune. Magari si pensava a quel viaggio da tanto tempo o si è deciso di concedersi un’ultima vacanza in due prima che la cura di un bambino di pochi mesi stravolga completamente gli equilibri della coppia. Tuttavia è altrettanto comune per le future mamme chiedersi: “posso prendere l’aereo in gravidanza“?

La risposta in genere è si, anche se prima di saltare su un aereo è sempre meglio consultare il proprio medico di fiducia. Viaggiare in aereo durante la gestazione infatti non è controindicato a meno che non ci siano alcune condizioni particolari che pongono la gravidanza a rischio quali ipertensione, diabete gestazionale, anomalie della placenta, rischio di parto pretermine.

Certo sarebbe meglio non viaggiare superata la trentaseiesima setimana di gravidanza, epoca in cui la nascita del bambino è ormai imminente e potrebbe di fatto verificarsi in qualunque momento. D’altra parte, proprio per questo motivo alcune compagnie aeree applicano delle restrizioni circa la presenza a bordo di donne in gravidanza oltre questo termine. Va da sè che prima di prenotare dovrete informarvi molto bene circa la politica sul pancione della compagnia che avete prescelto e munirvi di un certificato medico che attesti la vostra epoca gestazionale.

E se temete il metal detector o la cintura di sicurezza sembra che nessuno dei due abbia effetti negativi sulla salute del piccolo che portate in grembo. fatte queste premesse veniamo agli accorgimenti che la futura mamma deve adottare in aereo:

  • Indossate scarpe e vestiti molto comodi
  • Non accavallate le gambe
  • Bevete molto e mangiate leggero
  • Assumete (sentite prima il parere del medico) integratori di vitamine e sali minerali. Vi aiuteranno a tollerare meglio la diminuzione del flusso di ossigeno
  • Se il viaggio che vi attende è molto lungo alzatevi di tanto in tanto. Se è possibile fate anche due passi.

Photo credit | Think Stock