Keira Knightley contro Kate Middleton, immagine distorta del parto

L’attrice Keira Knightley spara a zero sulla Duchessa di Cambridge Kate Middleton: in una lunga intervista rilasciata al Guardian, l’attrice ha parlato non solo del movimento #metoo assolvendo in qualche modo il superproduttore hollywoodiano Harvey Weinstein, ha anche affrontato il ricordo del suo esaurimmo nervoso a 22 anni, quando era stata definita anoressica e con poco talento, ma non ha affatto avuto parole gentili nei confronti dell’amatissima Kate Middleton. 

Sotto accusa finisce l’immagine tremendamente distorta che Kate offre alle donne sul parto: dopo la nascita dei tre figli, la Duchessa è sempre appara poche ore dopo (solo sette) fuori dalla clinica, sorridente e in forma, semplicemente perfetta. 

Parto in casa: le regole che garantiscono la sicurezza

Nascite, è boom al Sant’Anna di Torino

È boom di nascite al Sant’Anna di Torino: nel 2017 l’ospedale torinese ha fatto nasce la bellezza di ben 7.052 bambini come confermano i dati arrivati da doveecomemicuro.it, il portale di public reporting delle strutture sanitarie italiane con tanto di dati del Programma Nazionale Esiti 2017.

Parto in casa: le regole che garantiscono la sicurezza

Al secondo posto della top ten, dietro il Sant’Anna di Torino, spunta ll’ospedale Maggiore Policlinico di Milano con 5.906 parti, seguito dall’Ospedale San Pietro Fatebenefratelli di Roma che che conta 4.441 nascite e si piazza al terzo posto.

parto, linee guida oms

Parto positivo, le nuove guide linea dell’Oms – parte seconda –

Le ultime erano state pubblicate negli anni ottanta, ma adesso arrivano le nuove raccomandazioni sul parto da parte dell’Organizzazione mondiale della sanità: pubblicate nel febbraio 2018 prendono in considerazione tutti gli aspetti relativi alle gravidanze fisiologiche, a basso rischio, puntando a ridurre l’eccessiva medicalizzazione, ma sempre assicurando il massimo rispetto della neomamma.

parto, linee guida oms

Dopo le linee sulla durata del travaglio e sulla velocità di dilatazione, vediamo le linee relative ai controlli, alla fase di espulsione e al post parto. 

parto, linee guida, oms, Piedini bambina, parto cesareo,

Parto positivo, le nuove guide linea dell’Oms – parte prima –

Il parto? Deve essere un’esperienza positiva positiva per la madre e per il bambino: questo l’obiettivo delle nuove raccomandazioni sul parto che arrivano dall’Organizzazione mondiale della sanità e pubblicate nel febbraio 2018 a distanza di anni dalle precedenti.

parto, linee guida, oms, Piedini bambina, parto cesareo,

Si tratta di indicazioni relative a gravidanze fisiologiche, a basso rischio che puntano a evitare l’eccessiva medicalizzazione assicurando il massimo rispetto della neomamma.

gravidanza, placenta, colina

Mangiare placenta dopo il parto, una moda inutile

Spopola già da qualche tempo a questa parte all’estero, ma sembra proprio che mangiare la placenta dopo il parto non sia affatto benefico quanto si possa credere.

La tendenza, tanto da trasformarsi in una moda, nasce nei paesi industriali, come Stati Uniti, ma anche Australia e in Europa, Regno Unito, Francia, Germania lanciata da vip e celebrities che hanno sempre gridato al miracolo parlando dei magnifici effetti della placenta.

gravidanza, placenta

Assunta sotto forma di pillola dopo il parto, avrebbe in realtà un effetto veramente minimo o nullo sull’umore postpartum, sul legame materno o sull’affaticamento.

depressine post par, mamma, Poesie sui bambini appena nati

Depressione post partum, svelate le cause?

La depressione post partum? Potrebbe essere influenzata anche da una serie di fattori, dal mese del parto alla durata della gravidanza alla somministrazione dell’anestesia.

 

depressine post par, mamma, Poesie sui bambini appena natiLo suggerisce uno studio condotto dal Brigham & Women’s Hospital di Boston e presentato al Congresso in corso della Società americana di anestesiologia: i ricercatori sono partiti dalla volontà di capire se potessero esserci alcuni fattori che potessero influire sul rischio di sviluppare la depressione post partum e magari di prevenirli.

Allattamento al seno, 7 falsi miti su quando non si può

Allattamento al seno, 7 falsi miti su quando non si può

L’allattamento al seno è circondato da numerosi falsi miti, soprattutto riferiti alle controindicazioni, ovvero a quando sarebbe sconsigliato allattare. La decisione di una mamma di non allattare al seno è individuale e non va criticata, ma va sottolineato che qquesta è la scelta migliore per il bambino, a meno che non ci siano particolari impedimenti o controindicazioni che costringono a rinunciare.

Allattamento al seno, 7 falsi miti su quando non si può