Emorroidi post-parto: suggerimenti alimentari e cure

di Gio Tuzzi Commenta

Fenomeno comune, le emorroidi sono formazioni vascolari di collagene appartenenti al canale anale. Si manifestano a seguito di spinte fecali eccessive, e dell’irritazione che le stesse feci causano al tratto anale; hanno origine genetica e si manifestano in percentuale maggiore nelle donne, in particolare nelle donne in gravidanza, o nel post-parto. Suddetta patologia, si manifesta in diversi stadi: ad uno stadio lieve, le emorroidi possono essere curate con prodotti naturali e seguendo alcuni accorgimenti; le emorroidi ad uno stadio avanzato, vanno invece sottoposte ad un’indagine accurata, per il quale sarà necessario l’intervento di uno specialista.

Emorroidi post parto
Emorroidi post parto

Le emorroidi sono molto comuni nel post parto: lo sforzo delle spinte -in caso di parto naturale- sono generalmente causa della formazione di questi cuscinetti, che causano dolore, prurito e maggiore difficoltà nell’atto della defecazione. I punti di sutura della zona perianale, creano maggiore dolore, per cui, un intervento, diventa necessario. Per alleviare il dolore da emorroidi, è consigliabile:

Lavarsi frequentemente con acqua fredda e un detergente intimo adeguato, ad azione rinfrescante, disinfettante, antibatterica, ed emolliente.

Applicare una borsa d’acqua fredda, cosi da evitare la congestione dei vasi sanguigni e allentare il dolore. Anche sciacqui d’acqua fredda, procurano un notevole sollievo.

Applicare un gel di aloe vera: l’aloe ha un forte potere cicatrizzante, lenitivo, emolliente e antinfiammatorio; applicato nella zona interessata dopo il lavaggio, più volte al giorno, ne favorisce la guarigione.

Olio di mandorle: l’olio di mandorle è ricco di vitamina E, ed ha proprietà estremamente benefiche: aiuta ad ammorbidire, lenire e rinfrescare la zona.

Alimentazione adeguata: le emorroidi vanno curate anche dall’interno, seguendo un’alimentazione adeguata a base di fibre e vitamine, che rendono le feci meno dure, favorendo cosi l’evacuazione.

Nel post parto, il fenomeno della stitichezza è molto comune e se si associa alle emorroidi da parto, la condizione patologica può peggiorare notevolmente. Per questo motivo, è consigliabile bere molta acqua e mangiare cibi che ne siano ricchi, per favorire il transito intestinale. Molto indicati sono i probiotici, che aiutano l’intestino pigro a ripristinare una certa regolarità.

 

E’ inoltre importante utilizzare una biancheria adeguata, fresca leggera; no ai sintetici, che possono trattenere il sudore e favorire l’irritazione della zona interessata. Per combattere le emorroidi post parto, alcune donne, eseguono esercizi per rafforzare la zona pelvica, già durante la gravidanza; questi esercizi, associati ad una ginnastica leggera, aiutano a rafforzare le pareti muscolari rendendo la zona più tonica ed elastica.