Mangiare lenticchie aiuta la gravidanza

di Ishtar Commenta

Tutti sappiamo quanto mangiare legumi sia fortemente raccomandato dagli esperti. Consumare regolarmente le lenticchie, nello specifico, aiuta a prevenire alcune malattie cardiache, alcuni tumori ed i problemi legati all’intestino. Senza contare come coadiuvi la lotta al senso di stanchezza. Un loro aspetto che rassicurerà molte mamme riguarda l’effetto benefico che il consumo delle lenticchie apporti al bambino durante la gravidanza, ovvero la protezione dal rischio di malformazioni congenite.

Mangiare lenticchie aiuta gravidanza

Un piatto di lenticchie, infatti, è in grado di fornire ben il 90% del fabbisogno giornaliero di acido folico, sostanza fortemente raccomandata durante la dolce attesa che riduce il rischio per il bebè di sviluppare alcune malformazioni congenite del 70%, specie l’anencefalia e la spina bifida. Pensate che alcuni ginecologi consiglino di assumere un integratore di acido folico a partire dai mesi immediatamente precedenti il concepimento. Discrete fonti di acido folico si trovano pure negli asparagi e nei broccoli, nei carciofi e nei cavolfori, nei pomodori e nelle carote, mentre tra la frutta spiccano gli agrumi ed i kiwi.

Tra le varie tipologie di legumi, tutti comunque fortemente consigliati in gravidanza, un ruolo fondamentale è da attribuire alle lenticchie, che andrebbero inserite nella dieta settimanale insieme ai cereali per dare vita ad un piatto unico in grado di coprire il fabbisogno proteico. Le lenticchie, nello specifico, andrebbero accompagnate da pasta o riso mentre ottime risultano anche, soprattutto durante le stagioni fredde, come ingrediente principale di passati di verdura o di purea.

Essendo ricche di ferro le lenticchie risultano, ancora, delle preziose alleate durante la dolce attesa. Aiutano, infine, la funzione intestinale. Le lenticchie contengono una discreta quantità di folati, ben 181 mcg ogni 30 grammi di prodotto pesato da secco.

Scoprite anche quali siano gli alimenti più ricchi di acido folico utili in gravidanza e leggete “Acido folico e vitamina b12 ingravidanza riduco i rischio di difetti del tubo neurale”.

Photo Credit | Thinkstock