La voglia di cibo spazzatura passa dalla mamma al bambino ancora in pancia

di Mariposa Commenta

Cibo spazzatura mamma

Il cibo spazzatura è additato da tutti i nutrizionisti e dietologi per essere un vero e proprio veleno per la salute. Tutti però, almeno una volta, abbiamo mangiato un hamburger, un pacchetto di patatine o con soddisfazione abbiamo addentato una merendina. È inutile nascondersi e soprattutto fingere che non sia vero. Il dato interessante riguarda però la gravidanza: cosa succede se questi prodotti vengono consumati durante la gestazione?

Più di una volta abbiamo detto che il bebè direttamente nel pancione sviluppa una certa predisposizione al gusto, in base alla dieta della mamma. Questa tesi è confermato dal recente studio dell’Università di Adelaide pubblicato sulla rivista FASEB che conferma che i piccoli esposti a junk food saranno poi più inclini a mangiarlo nel corso degli anni. Questi cibi, a basso contenuto nutritivo e a elevate quantità di grassi, favoriscono il «passaggio» di dipendenza alimentare.

Lo studio ha veramente dimostrato che i bimbi nati da madri che in gravidanza hanno mangiato cibo spazzatura sono più inclini ad assumere alimenti ipercalorici e poco nutrienti nocivi per la salute

Ciò significa che i bimbi nati da mamme che hanno mangiato principalmente junk food durante la gravidanza hanno bisogno di mangiare più zuccheri e grassi per raggiungere le stesse sensazioni di benessere da ricompensa percepite dai bambini generati da mamme nutrite secondo una dieta standard.

Hanno spiegato gli esperti. Per certi versi, il cibo spazzatura scatena nel corpo una sorta di sensazione di benessere, simile a quella di una droga. Inoltre, stimolano la produzione della dopamina, l’ormone della felicità. Che cosa bisogna fare? Prima di tutto essere consapevoli che è decisamente meglio seguire una dieta sana e ben bilanciata, a prescindere che si sia in dolce attesa oppure no. Poi ricordiamo sempre che tutto passa dalla mamma al bambino, anche le sostanze nutritive. Ecco quindi un buon motivo per correggere gli errori e i vizi più evidenti.

[Fonte]

Photo Credit | Thinkstock