Merenda estiva dei bambini, sì ai ghiaccioli alla frutta

di Fabiana Commenta

Quale merenda offrire ai bambini in estate? Meglio variare, ma puntare sempre su qualche alimento nutriente e sano che non appesantisca i bambini nonostante siano in vacanza.

I consigli per “agire al meglio” arrivano da Giuseppe Morino, responsabile di Educazione Alimentare dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù.

4 idee per la merenda per bambini fatta in casa

Va libera sopratutto alla frutta e anche sotto forma di ghiaccioli purché si tenda a variare anche il tipo di frutta.

Concessa anche una merenda che sa di tradizionale, come il pane con il pomodoro o del semplice pane con l’olio. 

Meglio evitare invece i biscotti e il succo di frutta troppo ricco di zuccheri e dannoso.

Il consiglio del medico è di continuare con le buone abitudini anche in estate: va bene qualche piccola concessione, ma è anche vero che con le vacanze estive non si deve dire addio a quanto di buono si è acquisito nei mesi scolastici.

Quindi è bene mantenere la colazione, il pranzo, la cena e due spuntini uno dei quali a metà mattina e l’altro a metà pomeriggio. La frutta è perfetta proprio per gli spuntini, ma si deve sempre cercare di variare il più possibile alternando diversi tipi di merenda.

Via libera sopratutto alla frutta ma se volete qualcosa di più consistente va bene alternare la fetta di pane con un po’ di olio o di pomodoro o con un po’ di affettato, ma solo qualche volta.

Meglio limitare i biscotti o il dolce alla colazione, cercando di diminuire il quantitativo degli zuccheri che i bambini assumono quotidianamente: visto che la quantità è già alta, meglio cercare di ridurre il più possibile. Via libera quindi al gelato, ma magari solo ed esclusivamente base di frutta che si ottiene frullando la frutta e poi sistemandola nelle formine diverse e mettere in freezer per ottenere un ghiacciolo di tanti gusti diversi.

MERENDA PER I BAMBINI, I WAFER AL CIOCCOLATO 

photo credits | think stock