Cioccolato e bambini, come resistere alla tentazione 

di Fabiana Commenta

Pasqua sarà anche trascorsa, ma quasi certamente avrete ancora in casa dolci e dolcetti, ma soprattutto avanzi delle uova di cioccolata. 

ricette pasqua, bambini, ricette torta

Che sia al latte, fondente, alle nocciole o Kinder, il coccolo piace tantissimo alla maggior parte dei bambini e il rischio è di avere fin troppe uova a disposizione in occasione della Pasqua visto che il numero delle uova tende a moltiplicarsi oltremodo con i regali di parenti e di amici.

Ma come gestire il quantitativo di cioccolata in circolazione in casa davanti alla golosità dei bambini? 

Molto spesso anche i bambini non riescono proprio a resistere al fascino del cioccolato, ma è anche vero che spetta ai genitori offrire qualche giusto consiglio.

Un recente studio ha confermato che è sufficiente attendere anche solo  25 secondi davanti a un cibo attraente anche se non esattamente sano, per smorzare il desiderio di mangiarlo. 

Ma lasciare che i bambini contino fino a 25 prima di poter cedere al cioccolato, è piuttosto difficoltoso. 

Che cosa fare allora? Meglio dare delle regole. Potreste provare a trasmettere ai bambini dell’attesa, ma è anche vero che il cioccolato non va demonizzato. 

Secondo gli esperti è giusto che nei giorni di festa ci siano le uova di cioccolata in casa perché rappresentano la festa e si legano a un evento particolare. In questi casi è allora concesso chiudere un occhio lasciando eccedere un po’ i bambini con il consumo di cioccolata. 

Nei giorni successivi però è bene tornare alle regole per far capire ai bambini che il cioccolato è un alimento molto gustoso, ma che deve essere assaporato non sempre e quasi sempre e solo in occasioni speciali. 

PASQUA E PASQUETTA, COME GESTIRE IL CIOCCOLATO PER I BAMBINI

 

photo credits | thinkstock