Allattamento al seno cibi vietati

Allattamento al seno, cibi vietati

Allattamento al seno cibi vietati

L‘allattamento al seno è una delle esperienze più dense di emozioni nella vita di una neomamma. Dare al proprio figlio il nutrimento di cui abbia bisogno per crescere sano e forte è sicuramente una delle azioni che renda una donna appagata e felice. Detto questo, specie durante i primi mesi dell’allattamento, sarebbe bene seguire una dieta sana ed equilibrata, variegata ma ricca di cibi leggeri, ciò per garantire al bebè il miglior alimento possibile per il suo benesessere. Ecco perchè esistono dei cibi che sarebbe meglio evitare nel caso in cui si allatti al seno. Scopriamo quali sono.

 

Alimentazione in gravidanza, gli articoli di Tuttomamma

L’alimentazione in gravidanza è un tema che sta particolarmente a cuore alle future mamme. Da un lato, infatti, i progressi della ricerca in campo medico-scientifico hanno fatto luce sugli effetti positivi di una dieta sana ed equilibrata sull’accrescimento del feto, prima, sulla salute psico-fisica del bambino poi. Dall’altro, c’è una maggiore consapevolezza circa la potenziale pericolosità per la donna in gravidanza di alcuni alimenti che andrebbero dunque evitati o mangiati con qualche cautela. Per non parlare poi della consapevolezza, molto più diffusa di un tempo, che mantenere il peso e non prendere troppi chili non rappresenta solo una necessità di tipo estetico ma un dovere a salvaguardia della salute di madre e bambino.

Pregnant woman belly and red pear

Ecco perchè dell’argomento “alimentazione in gravidanza” si è spesso parlato su Tuttomamma. Se vuoi saperne di più ecco un buon numero di articoli sul tema. Buona lettura!

alimenti più ricchi acido folico utili gravidanza

Gli alimenti più ricchi di acido folico, utili in gravidanza

alimenti più ricchi acido folico utili gravidanza

L’acido folico è una vitamina appartenente al gruppo B molto importante per il nostro organismo. Tra le sue funzioni, quella, indispensabile, della sintesi del DNA oltre che delle proteine e dell’emoglobina. Risulta ancora più necessario durante il periodo della gravidanza, diversi sono difatti gli studi che gli abbiano attribuito un ruolo fondamentale nella prevenzione di alcune malformazioni neonatali, tra le quali la spina bifida. Ecco perchè, nonostante la dose giornaliera consigliata sia pari a 0.2 mg al giorno, durante la dolce attesa salga a 0,4 mg, tanto da essere diventata di routine, da parte del medico, la prescrizione di integratori specifici.

La dieta della futura madre in gravidanza influisce sulla salute mentale del bambino

mangiare verdure in gravidanza

Durante la gravidanza è bene che la futura madre segua una dieta sana ed equilibrata e questo per moltissimi motivi, legati sia alla salute della donna stessa, sia alla salute del bambino che porta in grembo. Se da un lato, infatti mangiare sano in gravidanza è il modo migliore per mantenere sotto controllo l’aumento di peso, l’ipertensione e il diabete, dall’altro riduce il rischio che il bambino sviluppi alcune patologie in futuro.

Ansia gravidanza come combatterla Mangiando più pesce

Ansia in gravidanza, come combatterla? Mangiando più pesce

Ansia gravidanza come combatterla Mangiando più pesce

L’ansia in gravidanza, molto diffusa tra le donne in dolce attesa, è sicuramente un fenomeno parecchio fastidioso, specie perchè alla lunga rischia di “rovinare” uno dei momenti più significativi della vita di una donna. Tanti e diversi sono i motivi che possono arrecare preoccupazioni alla futura mamma, da una gravidanza serena, ad un bambino in salute, fino alla paura del domani. La futura mamma del resto dovrebbe cercare di affrontarla al meglio, ciò perchè oltre che sulla propria, l’ansia potrebbe avere degli effetti anche sulla salute del bebè in arrivo. Ma come combatterla? Secondo uno studio recente condotto dai ricercatori dell’Università di Bristol insieme a quelli dell’Università di Rio de Janeiro, e pubblicata su PLoS ONE un rimedio efficace sarebbe da riscontrarsi nel consumo di pesce.

salmone in gravidanza

Salmone norvegese, donne incinte e bambini non devono mangiarlo. Scoppia la polemica

salmone in gravidanza

In barba al suo contenuto di acidi grassi omega tre, già da diverso tempo il salmone è sotto i riflettori degli esperti che lo sconsigliano alle donne che aspettano un figlio e ai bambini piccoli per via della sua elevata concentrazione di agenti inquinanti. Un vero peccato, perchè se si riuscisse a trovare del salmone “pulito” questo farebbe un gran bene soprattutto a questi due gruppi di persone.

iodio in gravidanza

Alimentazione in gravidanza, la carenza di iodio danneggia l’intelligenza del neonato

iodio in gravidanza

Negli ultimi anni un numero sempre crescente di studi ha dimostrato l’importanza dell’alimentazione durante la gravidanza per il benessere del bambino alla nascita e per il suo sviluppo futuro. Numerosi nutrienti, come gli acidi grassi omega tre e l’acido folico, si sono rivelati fondamentali, ad esempio, per lo sviluppo del sistema nervoso. A questi adesso si aggiunge lo iodio, la cui carenza danneggerebbe la performace intellettiva del bambino.

Cibo spazzatura mamma

La voglia di cibo spazzatura passa dalla mamma al bambino ancora in pancia

Cibo spazzatura mamma

Il cibo spazzatura è additato da tutti i nutrizionisti e dietologi per essere un vero e proprio veleno per la salute. Tutti però, almeno una volta, abbiamo mangiato un hamburger, un pacchetto di patatine o con soddisfazione abbiamo addentato una merendina. È inutile nascondersi e soprattutto fingere che non sia vero. Il dato interessante riguarda però la gravidanza: cosa succede se questi prodotti vengono consumati durante la gestazione?

probiotici in gravidanza

I probiotici in gravidanza fanno bene alla mamma e al bambino

probiotici in gravidanza

I probiotici sono batteri buoni simili a quelli che costituiscono la flora batterica intestinale. Integratori alimentari a base di probiotici e prodotti lattiero-caseari addizionati si trovano normalmente in vendita al supermercato e vengono largamente impiegati per il rafforzamento delle difese immunitarie e il riequlibrio della flora intestinale.

Fonti alimentari di omega tre, le alternative al pesce in gravidanza

Gli acidi grassi essenziali omega tre sono contenuti soprattutto in pesci e crostacei. Tuttavia questi alimenti durante la gravidanza non sono particolarmente consigliati a meno di rispettare alcune limitazioni, come consigliato dagli esperti. Questo perchè i nostri mari sono sempre più inquinati e i livelli di mercurio contenuti nei prodotti ittici possono oltrepassare i livelli di guardia. Un vero peccato, anche perchè si tratta di nutrienti molto importanti per il corretto sviluppo del feto e proprio per questo non dovrebbero mancare nella dieta della futura mamma. Non tutto però è perduto! Per fortuna gli omega tre sono contenuti anche in alcuni alimenti di origine vegetale con i quali è possibile sostituire il pesce nel caso in cui si decida di farne completamente a meno durante la dolce attesa. Vediamoli dopo il salto.

La dieta prima della gravidanza influisce sul dna del nascituro

Sappiamo tutte molto bene quanto la dieta, intesa come stile di vita alimentare, durante la gravidanza incida sulla salute del bambino che portiamo in grembo. Il divieto di consumare carni poco cotte, salumi crudi, l’indicazione tassativa di lavare accuratamente la verdura che consumeremo in insalata, così come l’integrazione di acido folico sono ormai la prassi in tutte le gravidanze. Quel che forse non sapevamo, o che comunque merita ancora studi approfonditi è che la dieta della futura madre influisce sulla salute del nascituro ancora prima che la gravidanza sia in corso.

Fertilità, i grassi monoinsaturi favoriscono il concepimento

Avere un bambino non è per tutte le donne una cosa semplice. Sono molte, infatti, le signore che si devono rivolgere al medico, per provare strade alternative al concepimento “tradizionale” e sperimentano la difficile tecnica della fecondazione in vitro. Per loro però ci sono delle ottime notizie: sembrerebbe che una dieta ricca di grassi monoinsaturi triplichi le possibilità di avere successo nella fecondazione.

Alimentazione in gravidanza. Il caffè va eliminato oppure no?

Torniamo oggi su un tema che, confesso, mi sta molto a cuore, ovvero quello dell’alimentazione in gravidanza. Devo ammettere infatti che non tutte le limitazioni che mi vennero imposte le accettai di buon grado pur adeguandomi, come è giusto che sia, per il bene del mio bambino. La cosa che più di tutte mi seccò fu la raccomandazione di non bere più di un caffè al giorno, considerato che per funzionare bene durante la giornata io devo prenderne almeno tre.