Allattamento al seno, cibi vietati

di Ishtar Commenta

Allattamento al seno cibi vietati

L‘allattamento al seno è una delle esperienze più dense di emozioni nella vita di una neomamma. Dare al proprio figlio il nutrimento di cui abbia bisogno per crescere sano e forte è sicuramente una delle azioni che renda una donna appagata e felice. Detto questo, specie durante i primi mesi dell’allattamento, sarebbe bene seguire una dieta sana ed equilibrata, variegata ma ricca di cibi leggeri, ciò per garantire al bebè il miglior alimento possibile per il suo benesessere. Ecco perchè esistono dei cibi che sarebbe meglio evitare nel caso in cui si allatti al seno. Scopriamo quali sono.

 

Da evitare sarebbero alcune tipologie di alimenti per diversi ordini di motivi. In primis la selvaggina e la cacciagione, le carni conservate, gli insaccati, i molluschi, i crostacei ed alcuni tipi di frutta in quanto potenziali veicoli di batteri o perchè possibilmente a rischio di allergie. Da evitare anche l’alcool, che potrebbe passare nel latte materno arrivando al bambino: limitatene il consumo al minimo. Stesso discorso vale per il caffè e per le bibite contenenti caffeina in genere: quest’ultima infatti viene secreta nel latte materno e causa iperattività e difficoltà relative ad un sereno riposo.

Altri cibi invece andrebbero evitati perchè potrebbero potenzialmente alterare il gusto del latte, rendendolo poco gradito al bambino. Un esempio sono i broccoli, ma anche i cavoli, i pomodori acerbi, alcuni tipi di formaggi stagionati e caratterizzati da un sapore forte, ed ancora alcune spezie come ad esempio la noce moscata ed il curry o l’aglio e la cipolla crudi. C’è da dire però a riguardo che nel caso in cui questi cibi siano stati comunque consumati durante la gravidanza senza riscontrare problemi, e nel caso in cui la reazione del bambino durante l‘allattamento non sia di rifiuto, potrebbero continuare a far parte delle dieta della madre.

Photo Credit | Thinkstock