Carnevale, come realizzare una maschera di cartapesta per bambini

di Redazione 1

Manca poco a Carnevale e sono già iniziati i preparativi per realizzare le maschere. Se avete voglia di fare qualcosa di nuovo e soprattutto divertente con i vostri bambini, divertitevi a creare una maschera di cartapesta. È molto facile e permette di esercitare la fantasia e la manualità. Certo, si sporca un pochino, ma è tutto pulibile con un po’ d’acqua e sapone. E poi in queste giornate invernali, molto fredde e piovose, è davvero comodo impegnare il tempo dei più piccoli in attività pratiche, piuttosto posteggiarli davanti al televisore. Che ne dite, ci proviamo? Seguite con attenzione le indicazioni.

Realizzare una maschera di cartapesta

Materiale utile

  • Fogli di giornale
  • Colla vinilica
  • Fazzolettini di carta
  • Colori a tempera
  • Un palloncino
  • Una forbice con la punta tonda
  • elastico
  • gomitolo di lana

Realizzazione

Diluite la colla vinilica con un po’ d’acqua tiepida e fate a pezzi piccolini la carta di giornale. Inserite poi i coriandoli di carta nella colla e lasciate il tutto ad amalgamare con cura. Quando avrà preso la forma di un pastone omogeneo, sarà pronta da utilizzare.

Gonfiate il palloncino: sono ideali quelli a pera, non tondi tondi, perché devono dare la forma del viso alla maschera. Ora spalmatevi sopra la cartapesta (ovviamente dovete coprire solo metà lato). Lasciate uno spazio per occhi, bocca e naso. All’altezza delle orecchie, ci vogliono, inoltre due forellini. Lì attaccherete un elastichino per indossare la vostra maschera. L’ultimo strato di carta deve essere fatto con i fazzolettini. Prima dividete gli strati e poi li appoggiate sulla carta bagnata, cercando di rendere liscia la superficie. Ora lasciare asciugare. Quando la maschera sarà secca, bucate il palloncino con uno spillo. Fatto? Bene, ora potete iniziare a decorare la vostra maschera di Carnevale. Prima colorate con uno strato di bianco, per rendere omogenea la superficie (dentro e fuori) e poi procedete con tutti colori. Se volete fare i capelli o i baffi, vi basteranno dei fili di lana.  Sta a voi, ora, dare forma a uno stregone o a un personaggio dei cartoni animati.