Caldo in gravidanza, le linee guida del Ministero della Salute

di Ishtar Commenta

Il caldo estivo mette spesso a dura prova. E se a risentirne sono diffusamente un po’ tutti, dai bambini agli anziani, anche le donne in dolce attesa non fanno eccezione. Durante la gravidanza, infatti, le alte temperature contribuiscono ad accentuare alcuni tra i malesseri più diffusi e legati all’attesa di un bambino. Senza contare il fatto che portarsi dietro il peso del pancione diventi ancora più difficoltoso. Come combattere il caldo in gravidanza? Il Ministero della Salute ha diffuso delle linee guida a tal proposito, eccole di seguito.

caldo gravidanza

La prima regola per il nostro benessere psicofisico in generale è quella di bere almeno 2 lt di acqua al giorno. Tale raccomandanzione, durante la dolce attesa, diventa ancora più importante. Inutile dire come l’acqua rappresenti la nostra migliore alleata, e per tale motivo andrà preferita alle bevande gassate o a quelle troppo zuccherate. Un’alternativa qualora l’introduzione dei liquidi risulti difficoltosa sta nell’associarla a succhi di frutta, magari fatti in casa, o a tisane concesse da consumare fredde.

Anche l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale: i pasti dovrebbero essere leggeri e sani, a base di molte verdure capaci di reidratare e restituire sali minerali e vitamine perse con la sudorazione.

Un piccolo grande aiuto viene anche dalle condizioni dell’ambiente domestico. Cercate di mantenerlo il più fresco ed areato possibile tenendo chiusi gli infissi nelle ore più calde della giornata ed aprendoli quando la frescura mattutina o serale regalino un po’ di refrigerio. Anche il condizionatore, se utilizzato con criterio, può rappresentare un valido alleato durante i giorni più caldi. Impostatelo ad una temperatura non troppo bassa e non troppo lontana da quella presente fuori casa.

Nei momenti di afa insopportabile, infine, concedetevi una doccia fresca (ma non troppo) che regala sollievo immediato. Leggete anche i consigli per proteggere i neonati dal caldo estivo e gravidanza in estate: a cosa fare attenzione.

Photo Credit | Thinkstock