Alimentazione contro la nausea in gravidanza

di Mildred 2

Quando non è lei ad annunciarci che siamo in dolce attesa, la nausea in gravidanza fa la propria comparsa intorno alla sesta settimana di gestazione per diminuire (o scomparire del tutto) solo intorno alla tredicesima. Purtroppo è un piccolo disturbo verso il quale dobbiamo portare molta pazienza ma che possiamo anche cercare di combattere con qualche espediente.

Il nostro alleato numero uno è l’alimentazione: alcuni alimenti andranno eliminati almeno fino al perdurare del disturbo, altri invece sono consigliati per arginarlo.

Nausea in gravidanza, i cibi e le bevande da evitare

Tra i cibi da eliminare perchè possono causare nausea troviamo il caffè, le spremute d’arancia, i succhi di frutta e il thè, soprattutto di primo mattino e, più in generale, a digiuno. No anche a cibi pesanti, elaborati e fritture (ammesso che ne abbiate ancora voglia)

Nausea in gravidanza i cibi e le bevande consigliati

Di primo mattino, ancora prima di alzarsi dal letto, è consigliabile mangiare un crackers o un un biscotto secco. Consigliate anche le fette biscottate e il pane tostato. Anche le patate sono un ottimo alimento antinausea. In caso di attacco di nausea irresistibile possiamo bere un bicchiere di acqua frizzante con l’aggiunta di un goccio di limone o una bibita gasata. Utili anche le mentine.

Più in generale, alla futura mamma affetta da nuasea si consiglia di mangiare poco e spesso.

Se questi accorgimenti alimentari non dovessero rivelarsi sufficienti in farmacia troviamo in vendita diversi propdotti antinausea: il famoso braccialetto e i ghiaccioli lillipops, testati e approvati dai ginecologi di AOGOI.

Secondo alcuni studi recenti anche lo zenzero avrebbe spiccate proprietà antinausea, così come gli integratori di zinco e vitamina B6 (da prendersi dietro consiglio medico).

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Zenzero contro la nausea in gravidanza;

La nausea in gravidanza si combatte con i ghiaccioli lillipops.