La nausea in gravidanza si combatte con i ghiaccioli Lillipops

di Mariposa 1

La nausea in gravidanza si può sconfiggere con un ghiacciolo. È questo il risultato di una sperimentazione condotta dall’Associazione Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Italiani (AOGOI) in 10 centri nei mesi di settembre e ottobre. Ovviamente non si tratta di ghiaccioli qualsiasi, ma dei Lillipops che, in vendita da poche settimane nelle farmacie italiane, hanno già dimostrato, in Inghilterra, di essere un prodotto molto utile per reidratare, alleviare la nausea, il bruciore di stomaco e la secchezza della bocca.

La confezione da 20 costa circa 10 euro e sono disponibili in cinque gusti, senza zucchero aggiunto e a basso impatto calorico: pompelmo e mandarino, limone e menta, camomilla e arancia, lime e vaniglia, zenzero (particolarmente indicato). E se non  trovate i ghiaccioli subito in farmacia, si possono acquistare su internet (www.lillipops.it).

Purtroppo la nausea è uno dei principali disturbi legati alla gravidanza. Il professore Antonio Chiantera, segretario nazionale AOGOI, ha dichiarato:

Interessa 6 donne su 10 e nell’1-2% dei casi diventa severa. Di solito compare nei primi mesi e dura dai 30 ai 40 giorni, ma in alcune pazienti si può prolungare fino alla vigilia del parto. Dopo le problematiche cliniche relative all’utilizzo di alcuni farmaci che poi si sono dimostrati teratogeni (molto noto è il caso del Benedictin negli anni ’80), vi è un’estrema cautela da parte dei medici nel prescrivere medicinali per combatterla.

I Lillipops nascono dall’esperienza concreta di una neo-mamma, Denise Soden, la casalinga britannica che ha avuto la prima intuizione per questo nuovo rimedio.  Purtroppo, durante la sua terza gravidanza, ha sofferto moltissimo per le nausee e di disidratazione, ma il ghiaccio l’aiutava. Effetto che diventava ancora più efficace se aggiungeva qualche ingrediente naturale. A questa scoperta empirica è seguita la fase di ricerca e sperimentazione che ha portato alla conferma ed ha permesso di mettere a punto un prodotto sicuro oggi consigliato dai ginecologi AOGOI.