I braccialetti antinausea SEA Band

di Redazione 1

 

Appena ieri vi abbiamo parlato di nausea in gravidanza e dei modi per combatterla attraverso il controllo dell’alimentazione. Se però mangiare un biscotto secco di prima mattina non dovesse bastarvi esistono diversi rimedi per alleviare il disturbo.

Fra questi il braccialetto antinausea il cui utilizzo è piuttosto diffuso da qualche anno a questa parte tra le donne in dolce attesa oltre che tra coloro che sono vittime del mal d’auto. Il braccialetto antinausea infatti non emette alcuna sostanza ma sfrutta un principio proprio della medicina tradizionale cinese, ovvero la digitopressione.

Il braccialetto infatti, se indossato correttamente, permette l’esercizio di una pressione costante e prolungata su un punto preciso, denominato punto P6 la cui sollecitazione avrebbe appunto l’effetto di ridurre la nausea. Nessuna controindicazione quindi, anzi. La sua sostanziale innocuità lo rende perfetto proprio per le future mamme.

Il braccialetto antinausea può essere acquistato in farmacia, va indossato su entrambi i polsi ed è realizzato in materiale ipoallergenico.

Altri articoli che possono interessartIi:

Alimentazione contro la nausea in gravidanza

Photo credit | Thinkstock