La televisione come sottofondo danneggia la concentrazione del bambino

di Redazione 1

La televisione è sempre accesa? Sono molte le case in cui la tv è in funzione dalla mattina alla sera: si mangia con il sottofondo del telegiornale e si chiacchiera abbassando un po’ l’audio per non essere disturbati. Insomma, in molte famiglie ha preso il posto della radio. Ma fa bene questa continua esposizione ai bambini?

La risposta ovviamente no. Purtroppo la tv catalizza l’attenzione dei più piccoli che spesso sono disturbati dalla presenza di questa scatola parlante, soprattutto se stanno cercando di fare i compiti o semplicemente di giocare. I loro occhi sono attratti da luci, suoni e immagini che provengono dallo schermo. Non ci rendiamo neanche conto, perché fa parte di noi e della nostra quotidianità.

Non voglio assolutamente fare del proibizionismo, perché sarebbe una politica sciocca e fine a se stessa, ma questo strumento – un po’ come tutti gli oggetti tecnologici – va utilizzato con delle regole precise, soprattutto se in caso ci sono dei piccoli, che non hanno il senso dalla misura e della proporzione e, al tempo stesso, hanno bisogno di stimolare la fantasia. Una recente ricerca, riportata dal Corriere della Sera, ha dimostrato che negli Usa i bimbi sono espostiti in media 4 ore al giorno. Questa fruizione è dannosa.

La tv come background fa male, danneggia, infatti, l’apprendimento, la capacità di studiare e anche di leggere. Il motivo? Secondo gli esperti i bambini non sono multitasking e hanno bisogno di concentrarsi su una cosa alla volta. Per giungere a questa tesi sono state analizzate le performance di oltre 1.400 bambini dagli 8 mesi agli 8 anni. Il consiglio è quello di spegnere la televisione, se nessuno la sta guardando (anche per questione di spreco energetico). Inoltre, esponete i bimbi sono in orari stabiliti e con programmi selezionati.

È sicuramente un po’ più faticosa, ma potrebbe essere utile fissare un’ora il giorno – in base alla fascia d’età – in cui i bimbi possono guardare un programma speciale, adatto a loro. Evitate, inoltre, che i piccolissimi guardino la tv. A 8 mesi non hanno ancora la concentrazione per seguire un cartone, restano semplicemente ipnotizzati dalla scatola che parla e produce suoni.

Photo Credits| ThinkStock