Cosa fare se il neonato non dorme per il caldo

di Redazione Commenta

sonno neonati caldo

Il caldo estivo può disturbare il sonno dei neonati molto più di quello degli adulti. I bambini di pochi mesi infatti risentono maggiormente del caldo e questo può indurli a non riuscire a prendere sonno o a dormire irrequieti e svegliarsi di continuo con conseguenze devastanti anche sul riposo notturno di mamma e papà. Cosa fare allora per aiutarli a dormire serenamente? Vediamolo dopo il salto.

Per prima cosa non bisogna coprire troppo i neonati. Questo vale sia per la notte che per il giorno. No a pigiamini super coprenti e copertine. Inoltre, la camera da letto del piccolo deve essere arieggiata a sufficienza: durante il giorno, quindi, è bene tenere le finestre aperte in modo da far ventilare (avendo cura di montare una zanzariera per evitare che mosche e zanzare invadano la stanza).

Quanto alla temperatura, questa dovrebbe essere mantenuta intorno ai venti gradi, con un tasso di umidità del 60%. Il controllo dell’umidità può essere ottenuto utilizzando un umidificatore per bambini, un apparecchio maneggevole che si trova in vendita presso i negozi specializzati per poche decine di euro.

Prima di mettere il bambino a dormire è bene fargli un bel bagnetto con acqua tiepida. Questo servirà a rinfrescarlo e a rilassarlo. Meglio invece evitare sia la somministrazione di farmaci, sia il ricorso a rimedi naturali per facilitare il sonno. Se la stanza in cui dorme il bambino è dotata di un climatizzatore oltre a rispettare le indicazioni relative a temperatura e tasso di umidità, è necessario fare in modo che il getto di aria fredda non arrivi direttamente sulla culla.

[Fonte]

Photo credit | Think Stock