Raschiamento, che cos’è e come si svolge

di Fabiana Commenta

L’IVG, o interruzione volontaria di gravidanza, si effettua trarre il raschiamento: si tratta di un intervento breve che consiste nell’asportazione del prodotto del concepimento. È uno svuotamento uterino che viene effettuato in regime di day hospital, in condizioni di sedazione farmacologica profonda, molto simile all’anestesia generale, ma senza intubazione e che ha una durata che può variare dai 10 ai 15 minuti.

Obiettori e aborto

Dopo aver effettuato il raschiamento, o meglio, svuotamento e revisione della cavità uterina, la donna torna a casa in giornata. Se la gravidanza è ancora alle prime settimane, il materiale uterino viene rimosso con una cannula aspiratrice che viene collegata a una pompa speciale che crea il vuoto. L’ecografia successiva controlla che  non siano rimasti residui.

Se la gravidanza è in stato più avanzato, e sono state superate già le 9-10 settimane, vengono prima somministrate le prostaglandine vaginali che hanno il ruolo di stimolare la dilatazione cervicale e di stimolare le contrazioni uterine: potrebbero anche provare a un’espulsione spontanea, ma se ciò non avviene, si prosegue con l’asportazione chirurgica. 

Anche in questo caso è possibile tornare a casa in giornata in assenza di complicazioni, ma è possibile avere delle lievi perdite ematiche che tuttavia dovrebbero scomparire nell’arco di dieci giorni al massimo. 

Inoltre, se l’epoca gestazionale è precoce, è consigliabile attendere anche qualche giorno prima di intervenire, perché potrebbe verificarsi un’espulsione spontanea. 

Il controllo delle Beta

In ogni caso, dopo la revisione uterina, è necessario effettuare il controllo delle beta HGC: anche se lo svuotamento uterino è avvezzo in modo spontaneo, è sempre consigliabile controllare i valori delle Beta hCG, per verificare che si siano azzerate completamente del tutto e che sia cessata l’attività ormonale legata alla gravidanza. 

ABORTO, UNA DONNA SU QUATTRO SCEGLIE DI INTERROMPERE LA GRAVIDANZA

photo credits | thinkstock