Nutripiatto, il piatto che gestisce le porzioni dei bambini

di Fabiana Commenta

Si chiama Nutripiatto, arriva da un progetto targato Nestlé e potrebbe essere la soluzione giusta per gestire in modo corretto l’alimentazione dei bambini. Si tratta in effetti di un patto intelligente che consente au genitori e ai bambini di gestire dosi e porzioni al momento dei pasti. 

Tutto nasce dall’esigenza di conoscere con esattezza ciò che mangia un bambino: un recente sondaggio ha messo in evidenza che anche fra gli adulti c’è abbastanza confusione in merito visto che tanti genitori pensano, erroneamente, che un bambino debba mangiare come una persona adulta per crescere bene. 

Creato e sviluppato con la supervisione scientifica dell’Università Campus Bio-Medico di Roma, il Nutripiatto aiuta a rispondere in modo corretto a domande del genere: sulla sua superficie sono indicati chiaramente attraverso colori e disegni, le porzioni corrette di verdure e ortaggi, cereali, pasta integrale e patate, ma anche di tanti altri alimenti, carne, pesce, uova, legumi e latticini che il bambino può mangiare per un pranzo completo in base ai valori nutrizionali. Verdure e ortaggi occupano metà del piatto lasciando intuire l’importanza di questi alimenti spesso trascurati nell’alimentazione dei più piccoli. 

Insomma con Nutripiatto, anche la preparazione del pasto può diventare un gioco che finisce per coinvolgere genitori e figli e il bambini avrà anche la possibilità di poter misurare correttamente le porzioni utilizzando proprio le sue mani come unità di misura.

Rivolto in particolare alla fascia di età compresa fra 4 e 12 anni, il Nutripiatto risponde in modo concreto al fenomeno, sempre più pericoloso dell’obesità che coinvolge un numero sempre maggiore di bambini di diverse età.  Il Nutripiatto è già disponibile su www.nutripiatto.nestle.it e a partire dall’anno prossimo sarà anche disponibile nelle catene della grande distribuzione. 

ALIMENTAZIONE DEI BAMBINI, LE REGOLE DEI PEDIATRI

photo credits | think stock