Alimentazione dei bambini, le regole dei pediatri

di Fabiana Commenta

Devono essere cinque e devono essere all’insegna del equilibrio e della varietà: secondo gli esperti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, i pasti dei bambini devono essere distribuiti in colazione, pranzo, cena e spuntini e devono contenere tutti i nutrienti necessari, vale a dire carboidrati, fibre, proteine, grassi, vitamine e sali minerali distribuiti diversamente nel corso della giornata. 

Alimentazione corretta bambini tre regole seguire

Se l’allarme sovrappeso diventa sempre più importante riguarda attualmente il 23% dei bambini, è anche vero che la giusta alimentazione è la strada corretta da seguire. 

Ecco nel dettaglio le regole degli esperti. 

1. Fare colazione, sempre: i dati confermano che il 33% dei bambini fa una prima colazione inadeguata e altri addirittura la saltano. La prima colazione invece è indispensabile e può essere a base di pane e miele o marmellata o cioccolato spalmabile. In alternativa via libera a pancake, cereali, biscotti, fette biscottate o prodotti da forno abbinata al latte, allo yogurt bianco o alle bevande vegetali senza dimenticare una porzione di frutta fresca.

2. Lo spuntino della mattina: è importante per recuperare energia. Dovrete essere facile da trasportare e sta consumare senza appesantire, meglio ancora se diversificato nell’arco dei giorni della settimana. 

3. Il pranzo, concentrato di calorie buone: garantisce il 40% delle calorie totali giornaliere e deve essere equilibrato ricco di carboidrati, proteine, grassi e micronutrienti (vitamine, sali minerali e fibre). Via libera a un primo e un secondo piatto, verdura cruda o cotta e pane, oppure al piatto unico, verdura cruda o cotta e pane.

4. La merenda, una pausa importante. Può essere dolce o salata, l’importante, ma tra i due parti principali dovrebbero trascorrere almeno 3-4 ore per agevolare i processi digestivi. Non deve essere saltate, deve essere varia, moderata. Via libera ad acqua, frullati, centrifugati, frutta e verdura.

5. Cena semplice e leggera: sì ai carboidrati, accompagnati o combinati a una porzione proteica per accompagnare il sonno, meglio i piatti semplici a base di carne o formaggi magri e l’aggiunta di olio dopo la cottura. 

 

ALIMENTAZIONE CORRETTA, LA DIETA ANTI VIRUS

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK