Mamme ossessionate dai bebè i primi mesi di vita? E’ normale

di Redazione 1

Neonato e la sua mamma

Quanta ansia i primi mesi di vita! Dorme, mangia, respira bene e cosa vorrà dirmi con quel frigno? Piccoli e misteriosi, i nostri bambini. Il momento più complicato per una donna non è il parto, ma il periodo che deve affrontare subito dopo. Diventare mamma è meraviglioso ma è anche un viaggio complicato, fatto di prove e di preoccupazioni. È normale quindi che le neomamme siano ossessionate dai loro bebè.

Questo stato d’animo così confuso, gli atteggiamenti iper protettivi sono molto comuni e non bisogna viverli con ulteriore stress. È una fase, passerà. Certo, non deve diventare una situazione patologica. Uno studio, condotto dai ricercatori della Northwestern School of Medicine e del Northwestern Memorial Hospital, ha dimostrato che nel periodo che intercorre tra le 2 settimane del bambino e i sei mesi, le mamme hanno atteggiamenti ossessivo compulsivi nell’11 percento dei casi.  Il motivo? La paura che il bambino non stia bene o di non essere all’altezza della situazione.

In alcuni casi determinate ossessioni e compulsioni (comportamenti rituali che seguono ai pensieri ossessivi e permettono temporaneamente di calmare l’ansia) sono appropriate per un neogenitore, ad esempio quelle relative alla pulizia e all’igiene, ma quando queste ossessioni alterano la capacità quotidiana di prendersi cura del bambino o della famiglia diventano patologiche.

Ha spiegato Dana Gossett, autrice dello studio, come riporta LaStampa.  È bene quindi cercare di capire quando l’ansia sia in realtà un sintomo di un disagio psicologico. In questo caso, è necessario curare la mamma e anche con una certa tempestività, prima che diventi pericolosa per sé e per il bambino. Se invece siete mamme “nella norma” state tranquille: dopo il sesto mese del bambino tutto apparirà più semplice e ovviamente si vedranno le cose con più serenità.

C’è una componente biologica importante. Consideriamo che dal sesto mese il bambino dovrebbe smettere l’allattamento al seno e quindi anche le mamme avranno un riequilibrio degli ormoni e non è cosa da poco.

 

Photo Credit | ThinkStock