IPad per bambini, in arrivo la rivista Timbuktu

di Redazione Commenta

IPad bambini rivistaTimbuktu

E’ arrivata anche in Italia grazie alla collaborazione con il Corriere della Sera: si chiama Timbuktu ed è una una rivista digitale per IPad, creata per iniziativa di tre giovani donne e destinata agli alunni delle scuole elementari. Nata con lo scopo di stimolare attenzione e voglia di conoscere nei più piccoli, la rivista è stata premiata nell’ambito di Mind the Bridge. Prevede un’uscita mensile e si prefigge di mettere al corrente di notizie interessanti provenienti da tutto il mondo i bambini stimolandone la curiosità e l’interesse attraverso racconti e giochi interattivi che, come è presumibile desumere, ne attirano l’attenzione come poco altro.

Timbuktu rappresenta una vera e propria chicca all’interno dell’editoria riservata all’infanzia. E’ curata da un team di esperti di tutto rispetto in fatto di educazione, design, musica, animazione, tecnologia e tanto altro ancora. E’ caratterizzata da una particolare attenzione ai testi ed alle immagini ed è stata ideata da Elena Favilli e Francesca Cavallo.

Tra gli appuntamenti fissi mensili la presentazione di un personaggio importante descritto ai bambini attraverso un racconto e le relative immagini e l’esposizione di fatti storici da parte di Oscar Sera. Ma non è tutto; da citare anche Lars&Yoko Lab, ovvero un laboratorio celato da un oblò appannato che basterà lucidare per scoprire cosa si celi dietro e tutta una serie di giochi ideali per stimolare creatività ed immaginazione.

In un’epoca in cui i bambini crescono a pane e tecnologia, utilizzando alcuni di questi apparecchi in maniera a volte inadatta alla propria età, la rivista può costituire un ottimo mezzo per far si che quello passato davanti l’IPad non sia tempo perduto e possa servire in qualche modo a stimolarli ed arricchirli. Timbuktu, la prima rivista digitale per iPad progettata per bambini, è in offerta prova per una settimana, mentre l’abbonamento mensile è in promozione a 2,96 €, non perdetela.
Fonte

Photo Credit | Thinkstock