Mio figlio non mangia la frutta, che fare?

di Redazione 4

Vuoi una banana? E un pezzetto di pera? La risposta è no. Il bambino serra la bocca e non c’è più nulla da fare. Da anni, gli esperti ci ricordano che i nostri figli devono avere un’alimentazione equilibrata e devono mangiare tanta frutta e verdura. Ma come fare? Ovviamente, non c’è una soluzione al problema, ma ci sono tanti consigli.

Partiamo dal presupposto che superati i primi mesi di svezzamento, si entra automaticamente in una fase complicata, di rifiuto del cibo. Il piccolo si dimostra diffidente rispetto a ciò che mamma e papà possano proporgli ed è abbastanza comune che alla fine mangi un po’ sempre le stesse cose. Non bisogna scoraggiarsi: deve maturare da solo i suoi gusti. Il compito del genitore però è quello di continuare a proporgli sapori e alimenti diversi.

Inoltre, non bisogna insistere troppo. Spesso i piccoli sono vittime di forzature che poi alla fine si rivelano controproducenti. Tutti noi abbiamo in mente un’esperienza un po’ drammatica con la pappa di quando eravamo all’asilo. Cerchiamo di ricordarcelo. Per insegnare ai bimbi a mangiare la frutta, dobbiamo mangiarla anche noi: dare il buon esempio è educativo, ma serve anche a dare sicurezza.

Come la verdura, anche la frutta può essere “cucinata”: si possono fare dei favolosi frullati, con il latte, per merenda, si può grattugiare, tagliare a pezzetti e metterla nello yogurt. È un modo per nasconderla e per renderla più “buona”. Non c’è bisogno, infatti, che il piccolo mangi la banana a morsi, può anche bere un frullato a base di questo frutto. È lo stesso.

Un’altra cosa da fare, è fissare delle regole. Ci devono essere dei pasti puntuali e delle merende stabilite. Fuori da questo contesto il bambino non deve mangiare. Una merenda inoltre deve essere verde. Quella scolastica può contenere un dolcetto o un piccolo panino, ma quella di casa deve avere della frutta, per bilanciare. Raccontate poi delle storie in cui questi alimenti sono inseriti. Per esempio Bugs Bunny è un grande consumatore di carote, mentre più banalmente se desidera diventare forte deve mangiare gli spinaci come Braccio di Ferro.

Photo Credits|ThinkStock