Salute dei denti e prevenzione delle varici in gravidanza

di Daniela 2

varici-e-denti-in-gravidanza

Come promesso, continua il nostro viaggio all’interno della cura della bellezza in gravidanza; dopo avervi spiegato come prevenire le smagliature e curare capelli e unghie, oggi è il turno di denti e gambe, in particolare di come impedire l’insorgere delle varici.

Un detto popolare dice che alle donne in gravidanza si cariano di più i denti perché il piccolo “ruba” il calcio alla mamma; in realtà non è vero: le gestanti hanno più problemi di denti semplicemente per alcuni squilibri ormonali che fanno diventare le gengive più sensibili e più soggette ad infezioni; inoltre, in gravidanza, la saliva è più ricca di acido saccarico che ha un effetto negativo sui denti.

La prima cosa da fare in vista di un figlio è un’accurata visita dentistica, e dato che spesso sono necessarie delle radiografie, è meglio farle prima del concepimento; inoltre è opportuno richiedere l’ablazione del tartaro, per mettersi nella condizione di non soffrire in futuro di mal di denti. Se volete un ulteriore protezione, potete assumere delle compresse di fluoro per rafforzare lo smalto dei denti, ma è pur vero avrebbe poca efficacia su un dente malato.

Per evitare l’insorgere delle vene varicose, o varici, è importante normalizzare la funzione intestinale, abituando l’organismo ad almeno un’evacuazione giornaliera, bevendo molta acqua e preferendo alimenti ricchi di fibre; è anche opportuno dormire tenendo alte le gambe, con un cuscino sotto al materasso o rialzando i piedi del letto. La camera da letto non deve essere riscaldata: basta chiudere il termosifone in questa stanza e aggiungere un coperta.

Per prevenire le varici bisogna evitare i bagni caldi, le lunghe esposizioni al sole e le depilazioni alle gambe con cerette calde: il calore ha infatti un effetto vasodilatatore, cioè favorisce la dilatazione dei vasi sanguigni; evitate anche di stare a gambe accavallate, perché questa posizione provoca rallentamenti alla circolazione e di usare calzettoni a metà gamba o indumenti troppo stretti.