Cerchiaggio in gravidanza: quando farlo e perchè

 
Daniela
7 novembre 2009
4 commenti

cerchiaggio Cerchiaggio in gravidanza: quando farlo e perchè

Il cerchiaggio è un lieve intervento chirurgico che si effettua se, durante la gravidanza, ci sono segnali di incontinenza cervicale, ovvero se il collo dell’utero inizia a dilatarsi troppo in anticipo rispetto alla data del parto. Il collo dell’utero non deve dilatarsi eccessivamente prima del momento presunto per il parto, perché altrimenti ci potrebbe essere il rischio di un parto pre-termine o di un aborto spontaneo.

Generalmente, questa complicazione si manifesta quando il canale cervicale è troppo debole per sopportare il peso di ciò che contiene l’utero, vale a dire: feto, liquido amniotico, placenta e altri annessi fetali; ciò non si verifica mai prima del secondo trimestre di gravidanza, perché prima di allora il contenuto dell’utero è ancora troppo leggero per creare dei problemi al canale cervicale.

Ma perché questo può accadere? I fattori dell’incontinenza cervicale sono diversi: un’anomalia congenita, un’alterazione causata da un intervento precedente, come un parto gemellare o traumatico. Per evitare che questa debolezza del canale cervicale crei ulteriori problemi, viene effettuato il cerchiaggio, che consiste nell’applicazione di un nastro che viene stretto intorno al collo dell’utero, e che verrà rimosso alcun settimane prima della data prevista per il parto.

Quali sono i segni “premonitori” della prematura dilatazione del canale cervicale? Generalmente rientrano in questi segnali la presenza di contrazioni e la comparsa di perdite vaginali di colore rosato; in questo caso è necessaria una visita ginecologica, in seguito alla quale il medico deciderà se saranno sufficienti dei farmaci e un riposo assoluto o se sarà necessario effettuare anche il cerchiaggio.

Come viene effettuato il cerchiaggio? L’intervento viene eseguito in anestesia totale dal ginecologo, e solo dopo la tredicesima settimana di gravidanza; la piccola operazione dura circa quindici minuti, durante i quali il medico applica il nastro sintetico attorno al collo dell’utero in modo da tenere chiuso il canale cervicale; al momento della sua rimozione, invece, non servirà l’anestesia.

Articoli Correlati
YARPP
Bambini e bagno a mare, come e quando farlo

Bambini e bagno a mare, come e quando farlo

Ci siamo quasi, l’estate è alle porte, perlomeno sulla carta, e saranno in molti coloro che trascorreranno le proprie vacanze al mare, con la propria famiglia. In alcuni casi si […]

Funneling cervicale in gravidanza: definizione e rischi

Funneling cervicale in gravidanza: definizione e rischi

Il funneling è la dilatazione dell’orifizio uterino interno e viene rilevato attraverso la cervicometria che misura appunto la lunghezza della cervice uterina. La cervicometria viene eseguita a partire dalla 22° […]

La piaghetta nel collo dell’utero

La piaghetta nel collo dell’utero

Oggi parliamo di un problemino di salute piuttosto diffuso fra noi donne, ovvero l’ectropion del collo dell’utero, o ectopia cervicale, meglio noto come piaghetta del collo dell’utero. Anche se il […]

Gravidanza, quando può essere definita a rischio

Gravidanza, quando può essere definita a rischio

Una gravidanza viene definita a rischio quando sono presenti delle condizioni che potrebbero compromettere la salute del bambino o della futura madre; tali condizioni possono essere legate sia a problemi […]

L’anestesia spinale, quando e perché

L’anestesia spinale, quando e perché

Ti abbiamo già parlato del parto cesareo in precedenza, questo tipo di intervento viene effettuato in media in 1 parto su 5 e può essere pianificato oppure d’urgenza. Nel caso […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1lory 84

    ho avuto fatto il cerchiaggio quattro giorni fa vorrei sapere se dopo l’intervento si può avere rapporti sessuali?

    18 apr 2011, 09:36 Rispondi|Quota
  • #2SILVIA

    ciao, io l’ho fatto a febbraio del 2010 per la mia seconda gravidanza dopo un aborto alla 21 sett. cmq la mia gine mi aveva vietato rapporti sessuali. adesso sono in attesa del mio secondo bebè a luglio dovrò rifare il cerchiaggio!buona gravidanza…se vuoi informazioni chiedi pure!@ lory 84:

    30 mag 2011, 14:23 Rispondi|Quota
  • #3francesca

    ciao anche io devo fare il cerchiaggio a luglio…
    so x certa che rapporti nn si possono avere..
    @ lory 84:

    8 lug 2011, 12:24 Rispondi|Quota
  • #4Nina

    @ lory 84:
    @ lory 84:
    a seguito di cerchiaggiodel collo dell’utero per prolasso si possono avere rapporti sessuali?

    29 set 2011, 19:47 Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Gravidanza difficile, la storia di una donna costretta a testa in giù | Tutto Mamma
  2. Funneling cervicale in gravidanza: definizione e rischi | Tutto Mamma
  3. Malformazioni uterine, utero didelfo | Tutto Mamma