Il parto, cos’è e come avviene

di Daniela 2

parto

Il parto, cioè l’estrazione del feto e degli annessi fetali dal corpo della madre ha inizio nel momento in cui la produzione di progesterone placentare che frena l’attività dell’ossitocina si riduce. L’ossitocina accelera le contrazioni uterine rimaste in tutta la gravidanza lievi e sensibili, e quando il livello di quest’ormone diventa elevato, ha inizio il travaglio di parto, quell’insieme di fenomeni che precedono e accompagnano la nascita.

La loro durata varia a seconda di vari fattori, come la validità delle contrazioni dell’utero, il rapporto tra l’ampiezza del bacino della madre e la testa del bambino, l’età della mamma, e soprattutto, il fatto che si tratti del primo parto o no. Il parto può durare da 2 a 24 ore, il primo in media dura 18 ore, i successivi dalle 6 alle 8 ore.

Nella prima fase, quella dilatante, le contrazioni si susseguono a ritmo crescente: la testa del feto viene spinta contro la cervice che si dilata fino a formare la bocca uterina; per l’aumento della pressione si verifica la rottura delle acque, cioè del sacco amniotico, con fuoriuscita del liquido; questa fase dura in media 14-16 ore nel primo parto e 6-12 ore in quelli successivi.

La seconda fase è quella espulsiva, nella quale alle contrazioni uterine di aggiungono quelle dei muscoli addominali: il feto scivola attraverso cervice e vagina con movimenti passati e obbligati di rotazione; questa fase dura circa 15 minuti, ed è la più dolorosa per l’intensità e durata delle contrazioni. Passata la testa, il corpo del neonato esce facilmente, restando legato alla madre attraverso il cordone ombelicale e la placenta.

Nella terza fase, ossia quella del secondamento, dopo un’interruzione, le contrazioni riprendono mentre le fibre muscolari uterine si ritirano; questa fase, in cui viene espulsa la placenta, può durare da 45 minuti a 2 ore, e benché la placenta sia attraversata da un’enorme quantità di sangue, l’emorragia è ridotta poiché i vasi, compressi dalle fibre muscolari contratte, si richiudono rapidamente.