Scuola, come riprendere il ritmo

di Emma Commenta

Qualcuno è già tornato dietro i banchi di scuola, altri si preparano al rientro nel giro di pochi giorni: ma come organizzarsi per far sé che i bambini riprendano il ritmo? Le dritte arrivano da Marcello Bramati e Lorenzo Sanna dal libro Basta Studiare Sperling&Kupfer.

scuola, Compiti per le vacanze: i consigli per finirli senza stress

1. Non demoralizzatevi

C’è tempo per organizzarsi: meglio pianificare le attività e i giorni che restano a disposizione per poter stabilire un programma di studio.

2. Trasmettete l’idea che le vacanze sono finite: spiegatelo ai bambini facendo loro capire che la scuola ricomincia e che è arrivato il momento di tornare a studiare. Coinvolgete i bambini ad andare ad acquistare il nuovo materiale scolastico trasmettendo così l’idea dell’inizio della suola in modo positivo. 

 

3. No ai toni minacciosi o paternalistici, sì alla positività: no ai toni negativi e paternalistici, meglio l’incoraggiamento spiegando ai bambini la ricchezza di quello che andrà a studiare. Piuttosto fategli vedere la positività dell’anno scolastico che sta per iniziare e cercate di creare delle aspettative positive per l’anno che arriverà.

 

4. Finire il libro di lettura: cercate di incentivare il bambino e leggere, magari continuando a leggere il libro per l’estate insieme cercando di trasmettere ai bambini l’amore per la lettura e pianificando la divisione delle pagine residue giorno per giorno.

ZAINI PER LA SCUOLA, COME EVITARE IL MAL DI SCHIENA

5. Non sprecate tempo: scegliete uno spazio funzionale per fare i compiti. Sistemate il cellulare in un’altra stanza, spegnete radio e televisione eliminando ogni elemento di disturbo.

6. Fate una pianificazione realistica: dividete la giornata in ore da dedicare allo studio, pause, ore dedicate alle altre attività, alternando momenti di pausa anche dedicati al gioco.

7. Il consiglio per tutti: l’ultima settimana ritrovate il ritmo. Riabituate il bambino al ritmo dell’anno scolastico cominciando dagli orari senza far tardi la sera e alzandosi presto la mattina. Ricordatevi di riordinare la cameretta, di avere lo zaino pronto e il grembiule pronti, di ricontattare gli amici e di riprendere dall’ultimo argomento affrontato a giugno.

 

photo credits | think stock