Pasqua con i bambini, otto consigli utili 

di Fabiana Commenta

Arrivano direttamente dalla Sipps, la Società italiana di pediatria preventiva e sociale, una serie di utili consigli super-ponti di primavera per poter gestire al meglio i bambini.

bambina-primavera, lavoretti

Dopo la Pasqua e la Pasquetta arrivano anche la Festa della Liberazione  e il Primo Maggio e non mancano le occasioni di potersi svagare e divertire insieme alla famiglia e agli amici come confermano il dottor Giuseppe Di Mauro, presidente Sipps e il dottor Piercarlo Solari, pediatra, responsabile del Gruppo di lavoro per il sostegno alla genitorialità della Sipps. 

Ecco allora gli otto consigli da seguire in queste occasioni. 

1. Va bene festeggiare, ma sempre nel rispetto dei più piccoli che hanno bisogno di dormire e non devono essere esposti a stimoli sonori dannosi.

2. Va bene concedere qualche trasgressione fra i 15 e i 18 mesi, ma senza dimenticare che l’organismo dei bambini ha bisogno di regolarità. Meglio quindi evitare la monotonia e gli eccessi di ogni genere dal cioccolato alla colomba agli altri dolciumi del periodo. 

3. Spazio alla frutta sulla tavola che garantisce il giusto apporto di fibre, vitamine e sali minerali evitando l’indigestione. 

4. L’influenza è in calo, ma non è ancora del tutto passata e ci sono molti altri virus che danno sintomi simili che non vanno confusi con le allergie favorite anche dall’instabilità meteo, con improvvisi sbalzi di temperatura che favoriscono l’insorgere di problemi alle vie respiratorie. 

5. Per i bambini è sempre consigliabile diversificare le attività: quindi occhio alle gestione delle giornate di festa anche per svolgere i compiti assegnati dalla scuola. 

6. Acquistate sempre e solo giocattoli a norma, per gli eventuali regalini che siano certificati con il marchio CE e occhio alle sorprese dell’uovo di Pasqua, ma anche alla pratica sportiva e all’attività all’aperto del bimbo.

7. I bimbi si incantano davanti a cartoni animati, computer e videogiochi: meglio allora una paio di ore da trascorrere all’aperto, a giocare con gli amici. 

8. Lo stato d’animo dei genitori influenza quello dell’intero nucleo familiare: meglio allora evitare spiacevoli discussioni, soprattutto di fronte ai bambini, che potrebbero ripresentarsi in occasione delle vacanze. 

PASQUA, COME GESTIRE IL CIOCCOLATO CON I BAMBINI 

 photo credits | think stock