Bambini al museo, i consigli della SIPPS

di Fabiana Commenta

Appuntamento con la cultura il prossimo 18 maggio quando verrà celebrata la Giornata Internazionale dei Musei, la giornata dedicata all’arte, alla storia e alla cultura.

Giornata nazionale delle Famiglie al Museo, in arrivo il 9 Ottobre

E per l’occasione la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS) ha invitato i genitori italiani a far visitare ai propri figli un museo, una pinacoteca o una galleria, ricordando quanto sia importante anche per i più piccoli conoscere da subito la cultura e le strutture museali. 

Secondo il dottor Giuseppe Di Mauro, Presidente SIPPS, i musei sono diventati anche per i bambini un modello di comunicazione con il passato per capire il presente e guarda al futuro. Insomma è fondamentale far scoprire ai più piccoli e al più presto i musei perché si tratta di strutture che riescono a stimolare la fantasia riuscendo anche a sensibilizzare i bambini sull’importanza del nostro patrimonio culturale, artistico e ambientale.

I musei inoltre rappresentano dei luoghi adatti per capire e preservare e coltivare i valori fondanti la civiltà: l’invito in sostanza è di considerare il museo come momento unico da dedicare alla scoperta di noi stessi, all’apprendimento originale e interattivo. 

I musei inoltre riescono a stimolare la fantasia, riescono a far sentire come viva la stoia, aiutano a comprender anche la storia dei nostri antenati sensibilizzando anche più piccoli verso il nostro patrimonio culturale, artistico e ambientale. Si può cominciare fin da subito a portare i bambini al museo magari cominciando intorno ai 4 o 5 anni di età, quando i bambini sono particolarmente avidi di conoscenza e di sapere. 

VISITA CON I BAMBINI AL MUSEO 

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK