Navigare sicuri in rete: il vademecum per ragazzi e genitori della Polizia di Stato

di Redazione Commenta

Navigare in Internet è uno strumento indispensabile, ma è anche pericoloso se non lo si fa con attenzione, non solo perché si possono incontrare persone non ben intenzionate ma anche perché favorisce lo sviluppo di alcune psicopatologie, come l’internet addiction. Per questo motivo la Sip, società italiana di pediatria e la Polizia di stato, hanno creato un nuovo vademecum per rendere più sicura la navigazione su Facebook.

 

internet-ragazzi

Consigli per i genitori

Parla con i tuoi figli di sicurezza e tecnologia

Fallo quanto prima e più spesso che puoi, nello stesso modo in cui parli della sicurezza a scuola, in auto, sui mezzi di trasporto pubblici o in ambito sportivo.

ragazzi-pc

Punta sul concetto di privacy

Chiedi ai tuoi figli quali siano secondo loro le informazioni che è appropriato condividere online e quali è meglio evitare.

Vai su internet con i ragazzi

Naviga i tuoi figli, soprattutto i più piccoli, per mediare i contenuti e aiutarli a capire che cosa è pericoloso

navigare-nonno

Impara dai tuoi figli

Sono nativi digitali e sicuramente utilizzeranno internet e il pc meglio di te. Sii presente sui social network che frequentano loro.

Rispetta i loro interessi

Non definire la tecnologia come una “perdita di tempo” perché significa criticare gran parte delle loro interazioni sociali e delle attività che svolgono ogni giorno.

Consigli per i ragazzi:

Stabilisci alcune regole di base

Tutto ciò che metti online e che riguarda te stesso o un’altra persona potrebbe essere interpretato male.

internet-ragazzi

Non dare confidenza agli sconosciuti

Controlla le impostazioni sulla privacy dei servizi online che utilizzi e stai sempre attento a cosa condividi e con chi.

Segnala i contenuti inappropriati

Ricorda che la maggior parte dei servizi online ti permettono di segnalare e richiedere la rimozione dei contenuti inappropriati. L’autorità garante è la Polizia Postale.

Confida problemi e paure

Racconta se hai un problema e parlane con chi ti sta vicino o direttamente alle forze dell’ordine.

 

Photo Credits | CroMary / Tyler Olson / shutterstock