Il massaggi pediatrico contro otite e congiuntivite

di Redazione 3

Massaggiare il proprio bambino è una pratica molto importante che ha numerosi effetti benefici sulla salute psico-fisica del bimbo. Il massaggio pediatrico, infatti, favorisce la crescita fisica e comportamentale del bambino e rafforza il legame genitori-figli. Con il massaggio, inoltre, potete calmare il vostro bambino, rilassarlo e alleviarne i sintomi dei principali malanni invernali e non.

Vediamo insieme delle tecniche di massaggio infantile che potete eseguire sul vostro bambino per combattere i disturbi più comuni che colpiscono i bimbi in questo periodo.

Un massaggio contro l’otite

L’otite è un’infezione molto comune che interessa l’orecchio medio del bambino. Per alleviare il mal d’orecchio causato dall’otite potete massaggiare accuratamente la testa ed il collo del vostro bambino.

Mettetevi comode ed assumete una posizione che vi permetta di guardare in faccia il vostro bimbo. Posizionate l’indice dietro i lobi delle orecchie del bambino. Esercitate una leggera pressione in modo che il vostro dito tocchi la parte alta dell’osso mascellare che si trova dietro l’orecchio. Effettuate un dolce massaggio verso il basso fino ad arrivare alla gola e ripetete l’esercizio per 4-5 volte. Ritornate di nuovo con l’indice dietro il lobo dell’orecchio del vostro bambino ma questa volta eseguite il massaggio verso  la base del cranio del bimbo. Ripetete il massaggio sul vostro bambino per circa 4 0 5 volte.

Un massaggio contro la congiuntivite

Può succedere che il vostro bambino, soprattutto appena nato, abbia gli occhi appiccicosi. Le cause possono essere svariate tra cui la congiuntivite ma un aiuto comune è rappresentato dal massaggio pediatrico. Assumete una posizione comoda per voi ed il vostro bambino e posizionate l’indice della vostra mano all’angolo interno dell’occhio del bimbo. Esercitata molto delicatamente una lieve pressione sulla parte alta del naso. Se necessario tenete ferma la testa del vostro bambino. Scendete con il dito lungo tutto il profilo del naso fino a toccare narice e zigomi. Ripetete l’esercizio per circa 4 o 5 volte.