I disturbi più comuni in gravidanza

di Mildred 3

La gravidanza è un viaggio che ci conduce verso una meta straordinaria: la vita. Un viaggio lungo nove mesi, al termine del quale potremo finalmente stringere tra le braccia il nostro frugoletto. Spesso però questo percorso è vissuto con ansia dal momento che, credo capiti a quasi tutte, le future mamme tendono a preoccuparsi o insospettirsi per ogni minimo segnale che provenga dal proprio corpo. D’altra parte però ci sono dei segnali che il corpo manda alla maggior parte delle donne in dolce attesa e che, possiamo dire, fanno parte integrante di essa.

Di quali segnali si tratta? Vediamolo insieme:

La nausea

La nausea è la fedele compagna di vita del 60% delle gestanti nel primo trimestre di gravidanza. La causa di questo tanto sgradevole quanto innocuo disturbo è ancora sconosciuta, mentre appare certo che può guastarci la giornata, soprattutto quando si manifesta con molta forza.

Acidità di stomaco

L’acidità di stomaco in gravidanza è un disturbo che cartterizza in genere il terzo trimestre di gestazione. A causarla è la pressione esercitata dall’utero, divenuto ormai piuttosto voluminoso, sullo stomaco, con la conseguente risalita dei succhi gastrici verso l’esofago.

Mal di schiena

Neanche a dirlo, il mal di schiena in gravidanza è causato dal peso inusuale che la futura mamma è chiamata a portare; è più facile qundi che questo disturbo faccia la propria comparsa quando il pancione comincia  a farsi più abbondante.

Gambe gonfie ed emorrodi

Verso il termine della gravidanza, la futura mamma potrebbe cominciare ad accusare gonfiore ai piedi e alle gambe e a soffrire di emorroidi. Niente paura, anche in questo caso è un tipico effetto collaterale dell’attesa dato da normali alterazioni della circolazione sanguigna. In questo caso però potrebbe metterci lo zampino anche un eccessivo aumento di peso, fate molta attenzione quindi a non prendere troppi chili.