I feti sono in grado di difendersi dalle infezioni

di Redazione Commenta

i feti si difendono da soli dalle infezioniFeti indifesi? Assolutamente no! Pensate che già dalla 21esima settimana sarebbero in grado di difendersi dalle infezioni usando proprio le loro stesse cellule immunitarie. Questo almeno è quanto emerso da una ricerca condotto dall’Immunologia Medica di Bruxelles.

Prima di questo studio era idea comune ritenere che le cellule del feto non fossero mature per essere utili e che quindi i feti si aiutassero con gli anticorpi delle mamme. Invece sembra non essere così e che i feti abbiano “armi” per potersi difendere da soli; una scoperta molto importante e che potrebbe portare allo sviluppo di nuovi vaccini sia per i neonati che per i bambini che ancora non sono nati.

Sono arrivati a questi risultati analizzando il sangue cordonale di 19 neonati che erano affetti da Citomegalovirus e di 22 non affetti. E’quindi emerso che il numero linfociti T gamma/delta era maggiore nei neonati con infezione da Citomegalovirus (che può portare anche a danni cerebrali nei feti).

e che una percentuale maggiore di queste cellule immunitarie è stata attivata

I ricercatori in seguito hanno paragonato i tipi di cellule immunitarie attivate nei feti con quelle delle madri osservando delle nette differenze; ecco perché questi scienziati sostengono che i feti generino una risposta immunitaria indipendente.

Quando poi i ricercatori hanno comparato i tipi di cellule immunitarie attivate nei feti con quelle delle madri, hanno potuto osservare delle chiare differenze. Questo ha suggerito agli scienziati che i feti generano una risposta immunitaria indipendente.

Via| salute.agi.it