Impermeabili per bambini, per divertirsi anche sotto la pioggia

di Redazione 1

impermeabili per bambini

In questi giorni di pioggia battente, l’illusione di una calda e lunga primavera sembra già un vago, lontano ricordo: piove tanto su tutta l’Italia, e proverà nei prossimi giorni. Molte mamme si saranno rassegnate (di nuovo) a trascorrere i pomeriggi in casa con i loro bambini, ma lo sapete, vero, che anche con la pioggia si può uscire? Non parlo ovviamente di avventurarsi per ore con i bambini in mezzo alla bufera, tra grandine e temperature gelide… ma una passeggiata sotto la pioggia, si può senza’altro fare.

Del resto, in molti paesi europei, dove il maltempo è quasi la norma, uscire con la pioggia è una consuetudine, se non una necessità.

E poi, al contrario della maggior parte degli adulti, i bambini si divertono molto a giocare con la pioggia, per non parlare dei salti a tradimento nelle pozzanghere!

Ovviamente, serve un abbigliamento adeguato. Oltre al tradizionale ombrello, che va benissimo per passeggiare ma impaccia un po’ i movimenti (e i bambini più piccoli avranno comunque qualche difficoltà a tenerli correttamente) l’ideale è acquistare degli stivaletti per la pioggia e un impermeabile.

Ormai, per i bambini, ne trovate davvero di tutti i tipi: da quelli griffati con i personaggi più popolari dei cartoni animati, che sicuramente i vostri figli sfoggeranno con orgoglio come fossero capi di alta moda, ad altri, coloratissimi e divertenti, che potete trovare ad esempio su questo sito: ve ne propongo alcuni nella Gallery sotto. Sono un’idea simpatica anche per un regalo di compleanno!

Sempre in rete, ho trovato anche un’originalissima idea fai da te: ricavare un impermeabile per la pioggia nientepopodimeno che da un materassino da mare bucato. L’autrice del blog Un’idea nelle mani suggerisce di usarlo come impermeabile di emergenza, ma a me sembra talmente grazioso e ben fatto da non aver niente da invidiare ai modelli più costosi, senza contare che in questo modo avrete un capo davvero unico al mondo!

E poi, il riciclo ci piace, la creatività pure, quindi… seguite il tutorial e fatemi sapere com’è venuto!

Photo Credits | Thinkstock

Gallery | Tobytiger