Diabete di tipo 2, sempre più una malattia pediatrica

di Mildred 2

Il fenomeno in questo momento riguarda soprattutto i bambini statunitensi, ma se è vero che la globalizzazione investe anche la sfera delle patologie tipiche del nostro tempo, noi mamme italiane dobbiamo iniziare a darci una regolata e modificare le abitudini alimentari dei nostri piccoli. Secondo quanto emerso dall’ultimo congresso dell’American Diabetes Association, il diabete di tipo 2, una volta appannaggio esclusivo degli adulti, è sempre più diffuso tra i bambini e sta per arrivare a configurarsi come vera e propria malattia pediatrica.

Ricordiamo che il diabete di tipo 2 è legato allo stile di vita, è molto frequente fra le persone affette da obesità e si cura attraverso la dieta. Ed è proprio il dilagare dell’obesità tra i più piccoli a generare l’aumento di casi di diabete di tipo II fra i giovanissimi ad un ritmo del 3 per cento l’anno. Inoltre, i bambini nati da donne obese o diabetiche vedono aumentato il rischio di sviluppare precocemente la malattia con conseguenze nefaste sulla salute del loro giovane cuore.

Contestualmente gli studiosi hanno individuato un aumento dei casi di diabete di tipo 1, una forma della malattia che però non è legata allo stile di vita; un fenomeno per il quale non è facile trovare una spiegazione come nel caso del tipo 2 e sul quale gli studiosi si stanno ancora interrogando. Quel che è certo è che per scongiurare il rischio di incorrere nel diabete di tipo 2 e/o regolarizzare i livellidi glicemia nel sangue la ricetta è nota.

I bambini devono seguire una dieta sana ed equilibrata che veda eliminati i nocivi cibi spazzatura e consumare cibi freschi sani, molta frutta e verdura. E’ fondamentale poi portarli spesso all’aria aperta e non permettergli di passare ore davanti al computer e alla tv. Sapevate che tre ore di tv al giorno incidono sul controllo della glicemia? Questo vale anche per noi adulti!

[Fonte]

Photo credit Think Stock