Crampi in gravidanza, un innocuo fastidio

di Mildred 5

15625-85dg

Se siete al settimo-ottavo mese di gravidanza e ultimamente vi capita piuttosto spesso di svegliarvi nel bel mezzo della notte in preda a dolori lancinanti ai piedi o ai polpacci non preoccupatevi. Molto probabilmente si tratta di semplici crampi muscolari che di certo non hanno nulla a che vedere con la salute vostra e del vostro bambino.

I crampi rappresentano infatti delle contrazioni improvvise e involontarie dei muscoli e purtroppo fanno parte di quei piccoli disturbi accusati dalle donne in gravidanza nella gran parte dei casi innocui, seppure fastidiosi. Sono piuttosto frequenti proprio a partire dal settimo mese e durante tutto il terzo trimestre. Si manifestano in genere al livello di piedi, polpacci e cosce e, come già detto, fanno la loro comparsa durante il sonno.

Si presume che i crampi in gravidanza siano dovuti alle inevitabili modificazioni della circolazione venosa o a squilibri di alcuni sali minerali quali calcio, potassio e magnesio, più frequenti durante i mesi estivi, cui può aggiungersi la stanchezza dovuta allo stato avanzato della gestazione. In ogni caso, si tratta comunque di un avvenimento che per quanto sgradevole e doloroso non deve preoccupare la futura mamma.

Per arginare il problema può essere utile aumentare il consumo di cibi ricchi di calcio (latte e derivati), potassio (banane, kiwi) e magnesio (legumi e frutta secca) e fare brevi passeggiate verso sera. Inoltre, laddove opportuno, il ginecologo può prescrivere gli appositi integratori alimentari di sali minerali.

Durante il crampo è utile massaggiare o scaldare la parte dolorante, state certe che poco a poco il dolore andrà via e potrete riprendere tranquille il vostro sonno (ammesso che il piccolo, che ormai si sente un pò costretto dentro al pancione, ve lo permetta). Vi sconsigliamo invece di ricorrere ad integratori alimentari di qualunque genere senza aver sentito il parere del vostro medico.