I Consigli di Mio, Mia e Meo, la campagna di sensibilizzazione per l’uso corretto degli antibiotici

di Fabiana Commenta

Al via I Consigli di Mio, Mia e Meo, la nuova campagna che ha l’obiettivo di educare  sia i genitori sia i bambini all’uso corretto degli antibiotici: lanciata a livello nazionale dalla Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) in occasione del XII Congresso Nazionale Scientifico della FIMP, la campagna intende rimediare all’uso quasi spropositato degli antibiotici anche in età pediatrica.

Mio, Mia e Meo, sono due bambini e una bambina, tre simpatiche mascotte protagonisti della campagna per aiutare le famiglie italiane. Opuscoli e flyer con informazioni utili sull’uso corretto degli antibiotici, verranno distribuiti negli studi dei pediatri di famiglia: il materiale raccoglie le mascotte con i messaggi della campagna e uno speciale game kit con un mini album di figurine. Inoltre le tre mascotte saranno protagonisti di brevi video di animazione diffusi on line. 

Se la campagna si rivolge in particolare alle famiglie, è anche vero che intende  sensibilizzare al tempo stesso anche il personale medico. Nei bambini circa l’80% delle infezioni è di origine virale e gli antibiotico vendono prescritti in otto casi su dieci: in questo modo di va ad aumentare il numero delle resistenze batteriche con fallimento terapeutico. 

Con l’uso di un materiale semplice e accattivante si intende sensibilizzare sull’assunzione errata o scorretta degli antibiotici per poter salvaguardare il nostro Paese dall’aumento del fenomeno dell’antibiotico-resistenza, causati dall’eccessivo uso di questi farmaci.

Altrettanto importante è di far capire ai genitori che non è possibile auto prescriversi le cure antibiotiche cercando sempre di rispettare le modalità e le dosi di somministrazione indicati dal pediatra. 

ANTIBIOTICI, IL DECALOGO RIVOLTO AI GENITORI

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK