Cani e gatti in casa, ecco come riducono le allergie per i bambini

di Fabiana Commenta

Chi pensa che cani e gatti in casa possano aumentare concretamente il rischio di allergie e asma per i bambini, dovrà seriamente rivedere le proprie posizioni: contrariamente a quanto si pensi, il rischio di sviluppare allergie, asma ed eczema da parte dei bambini, si riduce drasticamente se i piccoli vengono a contatto con gli animali domestici. 

Insomma ci sono veramente tanti buoni motivi per poter accogliere in casa un cane o un gatto e la conferma arriva da uno studio pubblicato sulla rivista Plos One condotto da Bill Hesselmar dell’Università svedese di Göteborg e pubblicato sul magazine New Scientist. Lo studio rappresenta poi il risultato incrociato di due precedenti studi confermando di fatto il beneficio che cani e gatti hanno nei confronti dei bambini e smentendo che gli animai domestici possano causare allergie ai piccoli. 

Il primo studio ha preso in considerazione 1029 bambini di età di 8-9 anni: il 49% di loro che nel primo anno di vita non hanno avuto contatti con animali domestici hanno sviluppato allergie. 

La percentuale invece scende al 43% tra i bambini che da piccoli hanno vissuto con un animale in casa e si ferma al 24% per i bambini che abbiano vissuto in casa con tre animali. Due dei bambini hanno vissuto con ben 5 animali nei loro primi 12 mesi di vita e mai sviluppando allergie di alcun genere. 

Il secondo studio aveva invece preso in considerazione 249 bambini fin dalla nascita: all’età di 8-9 anni il 48% di loro che non era mai stato a contatto con gli animali aveva sviluppato allergie; mentre la percentuale scendeva al 35% per i bambini che avevano vissuto con un animale in casa e scendeva al 21% tra i bambini che avevano vissuto con due o più animali in casa. 

Ma quale sarebbe la risposta? Secondo l’autore della comparazione degli studi, sarebbero i microbi a stimolare il sistema immunitario e che fanno in modo tale che i bambini non sviluppino successivamente nel corso degli anni allergie. 

C’è anche un altro fattore importante che consiste nel fatto che la presenza di un animale in casa aiuta i bambini a trascorrere maggior tempo all’aria aperta garantendo una certa protezione sullo sviluppo di successive allergie. 

ALLERGIE, COME PROTEGGERE I BAMBINI

photo credits | think stock