Bere molta acqua favorisce l’allattamento al seno

di Redazione Commenta

idratazione allattamento

Bere fa bene alla salute e questo lo sappiamo tutti. In gravidanza la giusta idratazione è fondamentale, soprattutto per aiutare lo sviluppo del bambino nel corso dei nove mesi. Non tutte le donne però riesco a consumare i tradizionali due litri d’acqua senza far fatica. E così subito dopo il parto tornano alle loro tradizionali abitudini. Errore, perché l’idratazione è importantissima anche durante l’allattamento.

Questa fase richiede infatti un aumento del fabbisogno quotidiano del 30% circa. Come mai? Questa necessità si deve all’incremento dell’irrorazione arteriosa e venosa del tessuto mammario, quindi dell’apporto sanguigno che il corpo deve fornire, con un grande dispendio energetico, sia alla produzione vera e propria di latte. Per dirlo in parole più semplici: il corpo della mamma deve continuare a faticare, per produrre latte e nutrire il suo bimbo, quest’attività è impegnativa, richiede energia e dispendio di sali minerale. Come si fa fronte alla necessità? Mangiando bene e bevendo. La professoressa Irene Cetin, Professore di Ostetricia e Ginecologia presso l’Università degli Studi di Milano e Direttore U. O. Complessa di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Luigi Sacco, ha commentato:

Fin già dai primi giorni successivi al parto, il seno produce colostro, ad alto contenuto proteico e di sali minerali per poi arrivare, dopo 3-5 giorni, ad avere la montata lattea vera e propria. Nei primi 6 mesi la donna arriva a produrre fino a 800-1000 ml di latte al giorno e l’acqua rappresenta una grande quota di questo latte, anche perché il neonato ha una composizione corporea formata all’80% di acqua.

Quanto bisogna bere? Durante l’allattamento bisognerebbe assumere fino a 3 litri d’acqua al giorno. È molto facile incorrere nel rischio disidratazione, soprattutto a causa del caldo (gli ambienti chiusi sono tremendi), della sudorazione, dell’aumento della temperatura corporea, magari a causa di febbre e malanni di stagione e della fatica fisica. Quale acqua bere? Ci vuole un prodotto poco mineralizzato, adatto anche alle donne che hanno problemi di ritenzione, gonfiore e al neonato.

 

Photo Credit | ThinkStock