Come scegliere l’acqua giusta per il neonato

di Redazione 12

acque per neonati

I neonati hanno bisogno di bere molti liquidi durante la giornata e sebbene essi siano dati soprattutto dal latte, la scelta dell’acqua è fondamentale; ovviamente non tutte le acque sono adatte ai neonati, in quanto ce ne sono alcune più appropriate di altre.

Nei primi mesi di vita il bambino ha bisogno di un’acqua con pochi sali minerali perché nel latte della mamma o in quello artificiale, sono già presenti le giuste dosi di minerali; l’eccessiva introduzione di sali minerali può provocare un sovraccarico di lavoro per i reni che ancora non sono del tutto maturi e quindi potrebbero non riuscire a filtrare i minerali in eccesso. In genere, per il neonato, l’acqua giusta è quella oligominerale naturale con un residuo fisso non superiore ai 140 mg/l, per questo è molto importante leggere l’etichetta sulla bottiglia dell’acqua al momento dell’acquisto. Questo tipo di acqua è indicata anche per la preparazione del latte in polvere.

Volendo segnalare un acqua in particolare, un valido esempio è l’acqua oligominerale della Fonte S. Antonio, che nasce dal cuore delle Alpi italiane; attraverso gli strati rocciosi, l’acqua viene filtrata naturalmente, raggiungendo un ottimo equilibrio di sali minerali che le infonde un gusto morbido; inoltre, il Ministero della Salute ha riconosciuto l’acqua San Antonio ideale per la preparazione degli alimenti per neonati.