Il mal di pancia dei bambini può dipendere dal fruttosio

di Redazione 1

Il vostro bambino ha spesso mal di pancia e non riuscite proprio a capire quale possa essere il problema? Un recente studio, presentato durante il congresso dell’American College of Gastroenterology, è stato spiegato che questo disturbo potrebbe dipendere  da un cattivo assorbimento intestinale del fruttosio. Per giungere a questa tesi, i ricercatori hanno verificato i casi di oltre 240 bambini, fra i 2 e i 18 anni di età, con dolori addominali cronici associati a stipsi, gonfiore e diarrea.

I bambini e i ragazzi hanno dovuto ingerire quantità controllate di fruttosio e attraverso il test del respiro hanno scoperto che il 54% aveva problemi di malassorbimento di questo zucchero. C’è poi stata la controverifica: ovvero i piccoli pazienti hanno seguito una dieta a basso contenuto di fruttosio, dimostrando, nel 68% dei casi, che i dolori erano completamente spariti. Anche questa è una forma di intolleranza alimentare.

Questo disturbo dipende dal cattivo funzionamento della molecola che trasporta il fruttosio all’interno delle cellule che rivestono l’intestino. Se lo zucchero non viene completamente assorbito, rimane nel canale intestinale e va incontro a fermentazione: si producono così idrogeno (rilevato dal test del respiro), acidi grassi e altre sostanze che causano gonfiore, diarrea e meteorismo. Brunella Capaldo, ricercatrice in endocrinologia, all’Università Federico II di Napoli, ha spiegato:

Il saccarosio, il comune zucchero da cucina, è costituito in ugual misura da fruttosio e da glucosio, in genere non rappresenta un problema (a meno che non si ecceda), mentre potrebbero esserlo gli alimenti e le bevande che contengono solo fruttosio (usato come dolcificante, e quindi dichiarato in etichetta), oppure i cibi che contengono più fruttosio che glucosio, come certi frutti, quali mele e pere.

Quindi come fare? Prima di tutto non è il caso di obbligare i bambini a una dieta con inutili restrizioni. La cosa più importante, andando a esclusione, cercare di capire quali sono i prodotti che creano reali problemi e isolarli. Purtroppo si può procedere solo a tentativi.

[Fonte: Corriere]