Bambini, come imparare a gestire le emozioni

di Emma Commenta

Ci aveva pensato il bellissimo Inside out, cartoon ormai di qualche anno fa a mostrare ai bambini la presenza delle emozioni non sembra facili da gestire.

Adesso in soccorso dei genitori arriva anche un nuovo libro, Il mio libro delle emozioni di Stephanie Couturier edito da Gallucci Editore con tanti di disegni di Maureen Poignonec.

Un libro che mostra come le più diffuse fra le emozioni, rabbia e l’invidia, timidezza, paura, orgoglio, tristezza e gioia, possano essere gestite anche dai più piccoli con qualche accortezza e un po’ di aiuto da parte dei genitori. 

Il libro, che vede come protagonista la piccola Simona, intende mostrare, attraverso mini racconti di vita quotidiana, le modalità di approccio a queste emozioni che quotidianamente possono essere affrontate anche dai più piccoli.

Rabbia: si può scacciare con il semplice aiuto del respiro. È sufficiente inspirare forte con il naso, trattenere il respiro per due secondi e poi soffiare dalla bocca un lungo filo d’aria, fare respiri lenti e profondi per rilassarsi e calmarsi per almeno tre volte.

Paura: spesso è compagna della sera visto che i bambini non vogliono stare da soli. Il trucchetto è di inventare una storia buffa e lasciar divertire i bambini, ma anche suscitare qualche ricordo divertente.

Timidezza: spesso il rimanere in disparte nasconde poca stima. È importante il calore: è sufficiente strofinare le mani più volte  per riacquistare fiducia in sé stessi.

Tristezza: non risparmia neppure i più piccoli che possono soffrire come gli adulti. Il consiglio è di favorire i bambini assecondando i loro ricordi felici. consiglio più facile da dare è ricordare i momenti felici.

Invidia: è un brutto mostro e il modo migliore per scacciarla è pensare alle cose belle della propria vita.

5 CARTOON PER ESSERE ALLEGRI

photo credits | think stock