Viaggiare in aereo con i bambini

di Redazione 2

viaggio-bambino-aereoQuando tu e tuo marito eravate soli eravate abituati a prendere e partire da un momento all’altro? Sentite la nostalgia di quella meravigliosa sensazione che solo la visita di un paese sconosciuto vi sa dare? Volete fare un viaggio in aereo con i vostri bambini ma avete mille domande nella testa? Vediamo di risolvere tutti i vostri dubbi. Partiamo con la prima regola di base, quando si acquista un biglietto aereo per i bambini viene subito chiesta l‘età del piccolo, un dato fondamentale visto che se lui ha meno di 24 mesi rientra nella categoria degli infant, non necessita di posto a sedere e dunque viaggia praticamente gratis. In caso contrario, cioè dai due anni in poi, il bambino diventa child e  purtroppo si ritrova a pagare quasi l’intero prezzo del biglietto, avendo bisogno di un suo posto a sedere. Raramente alcune compagnie aeree effettuano degli sconti per i child.

Quando prenoti un biglietto per un infant potrai anche richiedere un baby coat, cioè una culla che si fissa alla parete interna dell’aereomobile, in cui potrai mettere a riposare il tuo piccolo e in cui dovrai inserirlo necessariamente al decollo e all’atterraggio. Con le nuove regole per la sicurezza aerea dovrai fare molta attenzione a quello che porti in volo, soprattutto ai biberon con l’acqua, al latte in polvere e agli omogeneizzati, di solito dimostrando che sono alimenti per il bambino non ti creeranno problemi (all’imbarco potrebbero chiederti di assaggiarlo per dimostrare che non è nocivo), comunque è sempre bene richiedere informazioni direttamente alla compagnia aerea.

Non dimenticarti di portare un numero sufficiente di pannolini, dei teli monouso per cambiarlo, le salviette umidificate, il ciuccio e il biberon ma anche una crema idratante per il viso vista l’aria molto secca dell’aereomobile. Al momento del decollo e dell’atterraggio ricordati di fargli prendere il succhiotto o di fargli bere il biberon, lo aiuterà a non avere problemi con il dolore alle orecchie dovuto al cambio di altitudine. Se vuoi portare il passeggino puoi farlo tranquillamente, di solito ti faranno arrivare fino all’aereo e poi lo prenderanno in consegna e lo riporranno nella stiva.

Spero di aver risolto tutti i tuoi dubbi, se invece hai ancora qualche domanda lasciala nei commenti, ti risponderò presto.