Trucco di Carnevale, come evitare reazioni allergiche

di Emma Commenta

Non esiste praticamente bambino o bambina che non ami essere mascherato e truccato a Carnevale. Ma se è particolarmente divertente truccare i bambini in occasione del Carnevale giocando con colori e fantasia, è altrettanto vero che è necessario essere particolarmente attenti ai prodotti da usare per i più piccoli.

Carnevale bambini costumi fai da te

Insomma passare dal trucco di Carnevale all’inaspettata reazione allergica è un attimo. Ecco qualche consiglio per godersi la festa senza rischiare. 

La prima regola è di bandire i prodotti low cost: i dermatologi allertano che spesso sono proprio i prodotti a basso costo che possono contenere elementi ed emulsionanti o colori non ammessi con sostanza tossiche pericolose soprattutto per i bambini che hanno la pelle più sensibile. Insomma sì al trucco, ma solo se controllato e di buona qualità.

Meglio scegliere cosmetici e trucchi con colori vegetali o alimentari appositamente studiati per essere anallergici. In questo caso la pelle del nostro bambino sarà certamente più tutelata. Se poi è la prima volta che utilizzate il trucco sul bambino o se avete cambiato make up il consiglio è di effettuare un piccolo test. Provate un prodotto in piccole quantità dietro l’orecchio del bambino e aspettate circa 20 minuti per valutare che non si presentino arrossamenti di alcun genere. Se non ci sono problemi, via libera al trucco.

Anche se il trucco è anallergico cercate di evitare il contatto diretto con gli occhi limitandovi nell’uso di ombretti e matite. Meglio astenersi anche dal contorno labbra visto che i bambini sono soliti mangiare il prodotto intorno alla bocca. Finita la festa, il trucco deve essere rimosso il prima possibile e molto delicatamente. 

E possibile utilizzare dell’acqua micellare ipoallergenica che elimina il trucco e i suoi residui senza risultare aggressiva per la pelle.

 

photo credits | thinkstock