Telefono Azzurro: è polemica per gli spot 5 per Mille

di Redazione Commenta

Per la devolizione del 5×1000 il Telefono Azzurro ha ideato uno spot che non ha mancato di suscitare polemiche e richieste di ritiro. Ad essere in discussione sono due messaggi scritti da una calligrafia elementare che opportunamente corretti in alcune parole cambiano fanno cambiare completamente significato alla frase.

Ho trovato questa idea brillante perchè ci pone davanti agli occhi due facce della stessa medaglia: la violenza e l’amore sui bambini. Vediamo di discuterne insieme: il messaggio dedicato al papà recita:

Ogni giorno il mio papà torna a casa, mi prende in un braccio, mi da un bacalcio e mi dice che sono stupidoendo

Questo quello della mamma:

Ogni mattina la mia mamma è radinervosa, paurla con me, mi da un baciceffone e vado a scuola sorridpiangendo


Il Codacons ha detto che lo spot dovrebbe essere ritirato perchè mette in discussione il rapporto genitori figli, ma io credo, al contrario che dovrebbe far riflettere sul significato che porta.

Innanzitutto è doveroso dire che se esistono associazioni come il Telefono Azzurro è perchè la violenza sui bambini è una realtà spesso sommersa di cui riusciamo a intravedere solo la punta dell’iceberg.

Se possiamo cambiare la vita di un bambino, facendo vivergli una infanzia serena piuttosto che subire in silenzio maltrattamenti e abusi allora è giusto poter cambiare e rendere evidente il cambiamento, così come è giusto devolvere il 5 per Mille al Telefono Azzurro.

Leggiamo un attimo e accorgiamoci di quanto purtroppo la realtà è vicina a questi messaggi. E’ ammissibile un padre assente, violento, che strattona e non coccola i suoi figli e li umilia minando la loro autostima?! E’ preferibile una madre isterica che urla, che pur di non ascoltare il figlio è disposta a strumenti “educativi” che invece nascondono la sua indole violenta?!

Eppure la realtà è molto simile a questa triste situazione. Ma c’è anche l’altra faccia della medaglia di un bambino felice ed è a questo che il telefono azzurro mira a voler sensibilizzare. Il papà che lo prende in braccio e lo incoraggia, la mamma che gli da i bacini e parla con lui. Perchè dobbiamo far pagare ai nostri figli la mostrosità che si nasconde in noi?