Polmonite e broncopolmonite nei bambini

di Redazione 11

polmonite-bambiniBuongiorno mamme oggi vi parlerò della polmonite e broncopolmonite nei bambini, due patologie importanti che ovviamente a noi mamme provocano parecchia ansia. La polmonite consiste in un’infiammazione acuta del tessuto polmonare che può anche interessare i bronchi (broncopolmonite), in genere si manifesta successivamente a delle banali infezioni a carico delle alte vie respiratorie. Le cause di queste due malattie sono riconducibili principalmente ad infezioni virali ed in seconda battuta alle infezioni batteriche, i virus che sono i principali imputati della broncopolmonite sono  il Virus Respiratorio Sinciziale (VRS), l’adenovirus, il virus influenzale e quello parainfluenzale mentre per quanto riguarda i batteri i più frequenti sono il pneumococco, lo stafilococco, l’emofilo, la clamidia ed il micoplasma. Da ciò capiamo anche l’importanza delle vaccinazioni non obbligatorie per  il pneumococco.

La radiografia del torace è l’esame fondamentale per diagnosticare la malattia. Distinguere una polmonite batterica da una virale è molto difficile, per questo il più delle volte i bambini vengono sottoposti a prescindere a terapia antibiotica, e la resistenza della polmonite al medicinale può far presupporre che non si tratti di un batterio ma di un virus.

I sintomi delle polmoniti virali si presentano più spesso con tosse, sibili, stridore; la febbre è meno frequente che nelle forme batteriche; non è presente un aumento dei globuli bianchi del sangue. Le polmoniti batteriche sono invece caratterizzate da tosse, febbre alta, respirazione difficoltosa e si associano ad  un aumento dei globuli bianchi del sangue. Solitamente la polmonite può essere curata a casa a meno che non ci siano patologie preesistenti e concomitanti che richiedano il ricovero. C’è da dire che il miglior modo per evitare il contagio sarebbe quello di non  frequentare persone che hanno la malattia in corso o che la stanno incubando (cosa impossibile), dall’altro canto non è detto che i bambini che vengono a contatto con il virus o il batterio poi sviluppino necessariamente la polmonite, infatti la risposta immunologica è individuale.