La bronchiolite nel neonato

di Redazione 4

bronchioliteDurante il primo anno di vita dovrai fare particolare attenzione alla tosse di tuo figlio, infatti durante questo periodo è facile che una normale tosse possa svilupparsi in bronchiolite. Pensa che entrambi i mei due figli l’hanno avuta a soli 15 giorni di vita. La bronchiolite è una infiammazione dei rami bronchiali più sottili (i bronchioli) ed è causata principalmente dal Virus Sicinziale Respiratorio ma può anche essere causato da Adenovirus, enterovirus o virus influenzali. Quando i bronchioli si infiammano il passaggio dell’aria si riduce impedendo a tuo figlio di respirare in modo normale, ovviamente l’infezione aumenta in gravità minore è l’età del neonato, se poi parliamo di bambini prematuri o con patologie pregresse bisogna porre molta più attenzione ad individuarne i sintomi.

Ecco i sintomi principali:

  • febbre non particolarmente alta
  • respiro affannato e con un tipico sibilo
  • il torace del neonato si alza e si abbassa rapidamente
  • i respiri sono veloci e superficiali
  • tosse secca e stizzosa
  • inappetenza
  • pelle o labbra bluastre

E’ evidente che se la sintomatologia è presente ma è leggera non dovrai recarti in pronto soccorso ma dovrai solo contattare il medico che sicuramente ti prescriverà una terapia cortisonica con aerosol, frequenti lavaggi nasali con soluzione fisiologica, ti consiglierà poi di non tenerlo troppo coperto, di non farlo stare in luoghi caldi e secchi, di dargli spesso da bere e di farlo dormire quasi seduto per favorire la respirazione.

Se invece il bambino è molto piccolo e i sintomi sono più acuti è bene tu lo porti subito in pronto soccorso dove eseguiranno un test della saturazione per verificare la respirazione e gli somministreranno dell’ossigeno. In alcuni casi potrebbero anche ricoverarlo per effettuare le terapie in ospedale.

La malattia non ha un decorso particolarmente lungo, anzi la fase acuta dura solo 2 o 3 giorni, il recupero invece è un pò più lento infatti la tosse ed il respiro sibilante possono durare anche un paio di settimane. Non ci sono dei medicinali che curano la bronchiolite ma solo delle cure per i sintomi della malattia cioè del paracetamolo per abbassare la febbre, gli antibiotici da somministrare in caso di infezione e la terapia con aerosol. A volte potrebbe anche essere prescritto del cortisone per via orale, quando la respirazione è particolarmente compromessa.

Ed ora un consiglio da mamma, durante i primi mesi di vita di tuo figlio non farlo stare a stretto contatto con bambini in età prescolare, sono il miglior veicolo per questo tipo di patologia, so che non è facile ma in questo modo puoi evitargli inutili dosi di antibiotico e cortisone.