Pubertà precoce per neonati che pesano meno alla nascita

di Redazione 3

peso neonato

Secondo i risultati di un nuovo studio compiuto dai ricercatori della Fulda University of Applied Sciences (Germania) i neonati che alla nascita avevano un peso basso o erano sottopeso e che nei mesi successivi hanno aumentato in modo repentino il peso potrebbero essere esposti ad un rischio maggiore di pubertà precoce.

Se pensiamo che questa specifica condizione è stata collegata ad alcuni tipi di cancro, diabete e obesità dovremmo riflettere e capirne in modo più approfondito le cause.

La ricerca ha esaminato 215 ragazzi e ragazze e si è visto come la pubertà nei soggetti che avevano un peso basso alla nascita e che nei due anni successivi sia cresciuto velocemente fosse in anticipo di circa 4-7 mesi.

I dati oggetti di esame hanno riguardato la data e il peso di nascita, l’altezza; nel corso degli anni

sono stati presi altri dati, per cinque volte, riguardanti il peso e l’altezza nel periodo compreso tra i 6 e i 13 anni d’età dei bambini oggetto dell’indagine.
Si è visto 53 che bambini hanno iniziato la pubertà prima del tempo, 108 in età normale e 54 più tardi. La dr.ssa Anja Kroke e colleghi hanno scoperto che il 21% dei ragazzi con precoce inizio della pubertà avevano uno scarso peso alla nascita. Mentre tra quelli che hanno iniziato l’età dello sviluppo in epoca normale solo il 10% presentava basso peso alla nascita e poco meno del 6% tra quelli che si sono sviluppati in ritardo.
Il 42% di quelli appartenenti al gruppo con una pubertà precoce avevano anche avuto un aumento di peso rapido durante i primi due anni di vita, contro il 20% e il 19% degli altri

Gli stessi ricercatori suggeriscono di fare ulteriori ricerche per capire

il collegamento tra questi fattori e il maggiore rischio d’insorgenza di cancro al seno, ai testicoli, obesità e iperglicemia

Speriamo che la scienza possa fornire presto maggiori informazioni.

Via| La Stampa