Mucolitici vietati per i bambini sotto i 2 anni

di Redazione 1

Raffreddori, vie respiratorie intasate, tosse e bronchite. Sono i classici malanni di stagione, che colpiscono i  bambini e non solo, soprattutto in inverno. I farmaci più utilizzati per questi disturbi sono i mucolitici. Come abbiamo detto qualche tempo fa per il paracetamolo, bisogna fare molta attenzione alla somministrazione. A lanciare l’allarme è l’Agenzia italiana del farmaco e Altroconsumo ha ripreso la notizia mettendo in guardia i genitori, soprattutto con piccoli con un’età inferiore ai due anni.

L’Agenzia italiano del farmaco ha imposto lo stop, perché si sono verificati gravi casi di ostruzione respiratoria e peggioramento rilevante delle malattie respiratorie. Meno rari, invece, gli effetti come aumento della tosse e delle secrezioni bronchiali o il peggioramento della bronchiolite, vomito viscoso e difficoltà di respirazione. Insomma, sono tutte situazioni molto gravi.

Per combattere questi disturbi, Altroconsumo suggerisce dei rimedi casalinghi, efficaci e soprattutto sicuri.

  • far bere ai bambini molti liquidi (sia acqua, sia succhi di frutta);
  • umidificare la stanza dei giochi e la camera da letto;
  • fare frequenti lavaggi nasali con soluzione fisiologica;
  • evitare il fumo di sigaretta in casa;
  • chiedere il parere del pediatra prima di somministrare qualunque farmaco.

[Fonte: Altroconsumo]